Il cuore di Bologna si illumina di una nuova apertura, che questa volta porta la firma di Giorgio Armani, insieme al raffinato concept che lo rappresenta con coerenza in numerosi ristoranti nel mondo, a Bologna in partnership con Galleria Cavour e in sinergia con i fratelli Malaguti.

Una città vivace ed energica, che nell’ultimo anno ha dato vita a una decina di nuove aperture e ora con l’Emporio Armani Caffè e Ristorante, impreziosisce l’elegante Galleria Cavour, ombelico luxury della città, che si snoda all’interno di pregevoli palazzi storici, con affreschi, damaschi e pavimenti ottocenteschi in marmo, punteggiata di boutique con i marchi più significativi del panorama mondiale del lusso.

Bologna rappresenta un’importante meta turistica e sono particolarmente orgoglioso di questa apertura in uno dei luoghi più significativi dello shopping cittadino. Questo secondo Emporio Armani Caffè in Italia rientra nella strategia del Gruppo volta a rafforzare la presenza nell’ambito della ristorazione nel nostro Paese. L’equilibrio tra locale e internazionale è per noi vitale, ed è in linea con il messaggio di Emporio che ha uno stile moderno e metropolitano” ha dichiarato Giorgio Armani. Un concept ideato personalmente da lui insieme al suo team di architetti, su uno spazio di 300 metri quadrati, con una zona Caffè, una zona Ristorante e un ampio dehors.

L’arredo è in legno chiaro e scuro, con una particolare tonalità di azzurro e il rosso delle lampade ‘Diogene’ Armani/Casa, due portali in metallo bronzato separano le zone, mentre la pavimentazione in legno di rovere chiaro unisce i diversi ambienti con tavoli e sedie ‘da regista’ in legno scuro e tessuto azzurro e divanetti in pelle dorata. Un reparto è dedicato alle proposte Armani Dolci e un settore wine cellar a vista, evidenzia la ricca cantina. La proposta punta su un’offerta di caffetteria, ma anche su lunch e dinner, con piatti italiani, semplici e classici, che guardano a materie prime selezionate, anche del territorio, e a un menù ampio e differenziato, con ricette presenti già in carta, negli altri ristoranti Armani nel mondo, e piatti pensati appositamente per l’apertura di Bologna. La pasta è rigorosamente fatta in casa, tirata a mattarello come vuole la vera tradizione emiliana, mentre le materie prime si basano su stagionalità territoriale. Combinazioni raffinate e mature, che strizzano l’occhio al vegetale e al naturale, con cotture centrate e accurati impiattamenti, che accompagnano l’ospite nel pensiero Armani, attraverso piatti innovativi e grandi classici della cucina italiana, seppur debitamente alleggeriti e resi contemporanei da tecnica ed estro. Si comincia con il goloso bignè al tartufo e la fresca e avvolgente Misticanza Armani, si prosegue con l’opulento e cremoso risotto Armani Milano e la sontuosa sogliola alla mugnaia, concludendo con la materica e ben equilibrata Composizione di frutta e verdura, ma ci sono anche la Tartara Emporio Armani, con fonduta al Parmigiano, l’uovo di quaglia e tartufo, il Cappuccino di crostacei e i Triangolini di pasta verde ripieni di vitello con zabaione di Parmigiano Reggiano e riduzione di balsamico. Oppure se si ha poco tempo si possono scegliere le insalate, il Club sandwich, o l’hamburger con pane artigianale. Cantina ricca di proposte dalle più significative regioni del vino. Servizio attento e professionale.