JAMES’ 7 BEST: MORELLINO DI SCANSANO

Un “7 best” molto speciale, perché abbiamo indagato il Morellino di Scansano in lungo e in largo, attraverso decine e decine di degustazioni delle annate più recenti e rappresentative del celebre vino toscano.

La conclusione è univoca: prescindendo dalle legittime differenze da produttore a produttore, l’idea che ci siamo fatti è di un vino luminoso e maturo, dotato di carisma e identità, in perfetto equilibrio tra due componenti che tanto apprezziamo nel vino, ovvero bevibilità e originalità. Vini “comunicativi” quindi di una realtà enologica che si offre con estrema piacevolezza e che rappresenta un piccolo patrimonio di bontà: le parole più ricorrenti nei nostri appunti di degustazione sono state freschezza, dinamicità, materia, eleganza.

 

Il Morellino di Scansano

Il Morellino di Scansano nasce in una delle zone più incontaminate della Toscana: la parte costiera più a sud della regione, nota come Maremma toscana, racchiusa tra le valli del fiume Ombrone e del fiume Albegna. Il Morellino, come è storicamente conosciuto in zona, deve le proprie peculiarità alle condizioni pedologiche ed al clima: i vigneti subiscono il benefico influsso delle brezze marine, che mitigano in estate le alte temperature diurne.

La temperatura media oscilla intorno ai 15°C (7°C nei mesi invernali e 24°C nei mesi estivi). Durante il periodo estivo-autunnale la notevole escursione termica fra giorno e notte è uno dei fattori chiave della equilibrata maturazione e concentrazione delle uve.

La geologia della zona è abbastanza varia: ad essa corrisponde la formazione dei vari tipi di terreno agrario. Le formazioni geolitologiche, in relazione alla loro datazione ed alle caratteristiche dei suoli a cui hanno dato origine, possono essere divise in due raggruppamenti principali: di maggiore uniformità nel settore occidentale dove prevalgono rilievi arenacei di tipo macigno o pietraforte, mentre nella parte orientale, in corrispondenza delle formazioni calcaree e argilloscistose, appare più articolato e tormentato. Circa 2/3 dell’area sono riconducibili a questi due grandi gruppi litologici. I suoli sono in genere a tessitura franco-limosa o franco-sabbiosa nella parte occidentale derivata dal macigno, dove la reazione è generalmente sub-acida ad alcalina, mentre sono a tessitura franco-argillosa a franco-limosa nella parte orientale derivata dalle formazioni calcaree dove la reazione è tendenzialmente alcalina. I suoli sono in generale non molto profondi, con un substrato roccioso in vari casi affiorante, il che determina notevoli difficoltà di messa in valore, ma crea anche le premesse per produrre grandi vini.

Il Morellino di Scansano è divenuto un vino a Docg a partire dalla vendemmia 2007, mentre la Doc risale al 1978. La zona di produzione storica comprende tutto il Comune di Scansano e parte dei Comuni di Campagnatico, Grosseto, Magliano in Toscana, Manciano, Roccalbegna, Semproniano. Il disciplinare del Morellino di Scansano prevede almeno l’85% di uve Sangiovese, con un massimo di un 15% di altre uve di vitigni a bacca nera consentiti nella Regione Toscana, nelle versioni “Annata” che può essere commercializzata dalla primavera successiva alla vendemmia e “Riserva” che si giova di almeno due anni di affinamento, di cui uno in legno. Il Consorzio Tutela del Vino Morellino di Scansano nasce nel 1992 per volontà di un piccolo gruppo di produttori, decisi a supportare e valorizzare il proprio prodotto a Denominazione di Origine Controllata, attraverso azioni di promozione e tutela. Nel corso degli anni il Consorzio è andato man mano ampliando il comparto associativo, fino ad accogliere più di 200 soci, oltre 90 dei quali con almeno una propria etichetta di Morellino di Scansano sul mercato. Il mercato del Morellino di Scansano, infine, si divide tra Italia (75%) ed estero (25%), Germania e Stati Uniti in particolare.

 

 

JAMES’ 7 BEST

Come siamo soliti fare, tutti i vini sono stati degustati a perfetta temperatura di servizio e utilizzando rigorosamente calici Zalto in sessioni tecniche di massimo 4 differenti campioni per volta. In merito alle votazioni con 90/100 si indica un vino tecnicamente e gustativamente perfetto e piacevole. Ogni voto in più delinea il profilo di un vino che sa maggiormente suggestionare in merito alla sua originalità e alla sua complessità.

 

 

JAMES’ 7 BEST

MORELLINO DI SCANSANO 2017

 

1

Morellino di Scansano 2017 Fattoria le Pupille

 

94/100

Blend di Sangiovese (85%), Alicante (10%) e Ciliegiolo (5%), questo splendido vino ostenta un aroma di grande raffinatezza e complessità, tra soffi balsamici e un frutto iconico e puro, con un mirabile concentrato di ciliegia e fragola. Al palato è ampio, rotondo e materico, con un tannino finissimo e un equilibrio ideale.

 

2

Battiferro Morellino di Scansano 2017 Grillesino

93/100

Blend Sangiovese del vigneto Battiferro (90%) e Cabernet Sauvignon del vigneto Granatelle (10% ), questo Morellino sfodera un aroma lieve ed elegante, tra frutti rossi, erbe e macchia mediterranea. Al palato è levigato, moderatamente tannico, pulitissimo e fresco.

 

3

Poggio al Lupo Morellino di Scansano 2017

92/100

Blend di Sangiovese (95%) e Alicante (5%) il vino si apre con un aroma suadente di grande fascino, tra nuance speziate e balsamiche che abbracciano un frutto rosso evoluto, di ciliegia, con note di erbe di campo. Al palato è freschissimo, profondo, ben equilibrato e molto dinamico.

 

4

Morellino di Scansano Marteto 2017 Bruni

91/100

Blend di Sangiovese (85%), Syrah (10%) e Alicante (5%), colpisce immediatamente per un aroma fresco e piccante, grazie a un frutto rosso croccante e vivace. Il bouquet dimostra la sua complessità con note di erbe appena tagliate, polvere di caffè e cioccolata. Al palato marca nuovamente la sua freschezza, dimostrando un buon tenore acido e finale leggermene amaro molto piacevole.

 

5

Morellino di Scansano 2017 La Selva

91/100

Sangiovese (90%) e un 10% di Merlot, questo Morellino si distingue per una innegabile complessità aromatica: frutto rossi, rosa, violetta di grande delicatezza, intrecciati a note animali e balsamiche più profonde, mentre nel finale si evidenzia una ciliegia sotto spirito intensissima. Al palato è ampio, profondo e dotato di un’ottima acidità e notevole freschezza.

 

6

Morellino di Scasano A Luciano 2017 Santa Lucia

90/100

Sangiovese (90%) e Alicante (10%), aroma fresco ed erbaceo, fruttato (ribes) con riflessi agrumati e speziati. In evoluzione ecco l’iconica ciliegia sotto spirito, ma anche violetta e cioccolato in polvere. Al palato ampio e dinamico, astringente, fruttato e succoso, con splendide note di mora e ciliegia. Nel complesso fresco ed equilibrato.

 

7

Gioco Morellino di Scansano 2017 Il Poderone

90/100

Sangiovese in purezza, dal frutto rosso perfetto come una ciliegia netta e matura, poi mirto, erbe e macchia mediterranea. Un aroma molto raffinato ed equilibrato introduce ad un palato di grande piacevolezza, leggero e croccante, in cui sapore fruttato è centrale in un quadro di estrema eleganza e bevibilità.

 

 

segnalazioni

Morellino di Scansano 2017 Morisfarms (ribes e mora, ciliegia sotto spirito, dinamico, fresco e pulito); Heba 2017 Fattoria di Magliano (raffinato ed elegante, leggero ed etereo, piacevolissimo tra ribes, fragola, ciliegia, al palato equilibrato, pulito, levigato); Vigna Benefizio Morellino di Scansano 2017 Vignaioli del Morellino (Aromi freschissimi, di frutti rossi, ciliegia e ribes, balsamico, menta e liquirizia, al palato equilibrato e leggero).

 

 

 

JAMES’ 7 BEST

MORELLINO DI SCANSANO 2016

 

1

San Giuseppe Morellino di Scansano 2016 Mantellassi

94/100

Un sapiente blend di Sangiovese (85%), Cabernet Sauvignon (10%) e Ciliegiolo (5%) per uno dei Morellino di Scansano più affascinanti che abbiamo degustato. Imponente e profondo all’aroma, con un fruttato ed un erbaceo che si rincorrono, vergati da soffi di freschezza. Al palato il sorso è importante, con un tannino levigato, ma estremamente fresco.

 

2

Ghiaccio Forte Morellino di Scansano 2016 Tenuta Ghiaccio Forte

93/100

Non nascondiamo di aver premiato oltre che la qualità, anche la magnifica estetica dell’etichetta di questo Morellino, blend di Sangiovese (85%) e Syrah (15%), che sfodera un aroma intenso di frutti rossi ma anche note vegetali di estrema piacevolezza. Sensazione che ritroviamo intatta al palato, vinoso e fruttato, pulito e tecnicamente da applausi.

 

3

Morellino di Scansano Arsura 2016 Poggio Brigante

92/100

Un Sangiovese in purezza, fragrante e concentrato, tra note di ciliegia, mora, macchia mediterranea, soffi ematici e di grafite. Al palato è morbido, potentissimo, con un tannino incisivo ma ben scolpito nel quadro di una struttura da vino si grande spessore.

 

4

Lampo Morellino di Scansano 2016 San Felo

91/100

Sangiovese (90%) e Ciliegiolo (10%), aroma intenso di frutti rossi, in particolare ciliegia. Un vino scuro e profondo, concentrato e materico, molto potente e intrigante. Al palato conferma il suo vigore, ma mantiene sempre una pulizia esemplare, grazie ad un tannino intagliato con grande cura.

 

5

Morellino di Scansano 2016 Serpaia di Endrizzi

90/100

Un Sangiovese in purezza, erbaceo e intenso, muscoloso, scolpito nel frutto rosso che sembra non finire mai. Ma è al palato la sorpresa, perché ti aspetteresti una struttura ingombrante, invece il vino risulta incredibilmente fresco e piacevole.

 

6

Morellino di Scansano 2016 Doga delle Clavule

90/100

Sangiovese in purezza dall’aroma intenso e penetrante di frutti rossi maturi, violetta, ciliegia sotto spirito, riflessi balsamici, liquirizia, ematico. Un aroma molto elegante, che introduce ad un palato di grande carattere, piacevolmente ruvido, verace e vinoso, ma sempre armonico.

 

7

Nero Morellino di Scansano 2016 Villa Acquaviva

90/100

Sangiovese predominate, a cui si aggiungono piccole parti di Malvasia nera, Alicante e Cabernet Sauvignon. L’aroma dichiara subito grande struttura: un vino pieno di energia grazie a un frutto intenso e penetrante, ma anche vergato da riflessi balsamici. Stesso spartito al palato: potente, scoppiettante, ma anche fresco e piacevole.

 

 

segnalazioni

Roccapesta 2016 Morellino di Scansano (delicati aromi di fiori e frutti rossi, fresco e croccante, piacevolissimo); Ribeo 2016 Morellino di Scansano (fruttato, ciliegia, nuance balsamiche e di fieno, palato fresco e acido); Roggiano Morellino di Scansano Riserva 2016 Cantina Vignaioli di Scansano (mirabili aromi di sottobosco e frutti rossi, concentrato, muscoloso e materico); Morellino di Scansano 2016 Valdellerose (aroma tra il frutto rosso, note animali e fieno bagnato, piacevole, dinamico).

 

 

 

JAMES’ 7 BEST

MORELLINO DI SCANSANO RISERVA 2015

 

 

1

ex aequo

Morellino di Scansano Riserva 2015 Morisfarms

94/100

Sangiovese (90%) e un 10% di Cabernet Sauvignon e Merlot, questo meraviglioso Morellino ha un aroma intenso ed elegante, di frutti rossi, erbe fresche e secche, di grande fascino ed equilibrio. Al palato prosegue con un attacco pieno, deciso, elegantissimo. Il tannino è setoso, il sorso fresco e carico, dotato di acidità, ma sempre armonico.

 

1

ex aequo

Morellino di Scansano Riserva 2015 Fattoria le Pupille

94/100

Sangiovese (85%) e Cabernet Sauvignon (15%) per un Morellino dall’aroma di straordinaria eleganza, tra riflessi floreali delicatissimi, un frutto rosso meravigliosamente cesellato nella sua compostezza, poi spezie e cardamomo. Al palato è vellutato ed elegante, con un tannino perfettamente scolpito nell’eleganza più assoluta.

 

3

Morellino di Scansano Riserva il Bronzone 2015 Mazzei

93/100

Sangiovese in purezza, un Morellino dall’aroma suadente ed elegante, tra note di frutti rossi, erbe officinali e grande freschezza. Vivacità ed eleganza che ritroviamo intatte al palato, grazie a un sapore fruttato, dolce, sapido, intenso e armonico.

 

4

Pietraregia Ammiraglia 2015 Morellino di Scansano Riserva Frescobaldi

93/100

Sangiovese con aggiunte di Ciliegiolo e Syrah: l’aroma è sorprendentemente intenso e balsamico, con note di legni dolci, nuance floreali, concentrato e profondo, ma freschissimo grazie a delicati profumi di menta, ciliegia, mora di rovo. Al palato l’equilibrio regge una struttura imponente e profonda, in cui protagonista è un tannino setoso e ideale.

 

5

Poggio al Leone Morellino di Scansano Riserva 2015 Val delle Rose

93/100

Sangiovese (90%) e piccole percentuali di altre varietà creano un aroma splendido, dove spiccano i frutti rossi (mora, gelso, ciliegia), vergati da riflessi di cioccolato e liquirizia. Al palato è ricchissimo e perfettamente equilibrato, ma anche fresco e dinamico.

 

6

Battiferro Morellino di Scansano Riserva 2015 Grillesino

93/100

Sangiovese in purezza, aroma meravigliosamente evoluto di note animali, erbe secche, frutti rossi, ma anche balsamici, con la menta in evidenza. Un vino di grande identità e carattere, che verga la purezza e la concentrazione del frutto con sensazioni sempre ammiccanti. Al palato è ampio, asciutto, pulito, decisamente fresco e accattivante.

 

7

Tore del Moro Morellino di Scansano Riserva 2015 Santa Lucia

91/100

Sangiovese in purezza, aroma concentrato di frutti rossi, molto profondo, con splendide note balsamiche. Se un aroma importante dà precise indicazioni rispetto alla struttura, al palato sorprende per la sua dinamica piacevolezza, con l’acidità che sferza la potenza, in un quadro di grande equilibrio.

 

 

 

segnalazioni

Sicomoro Morellino di Scansano Riserva 2015 Vignaioli del Morellino (cerasa sotto spirito, note animali, nuance balsamiche e floreali piacevolissime, elegante e potente, ampio, profondo e vigoroso); Morellino di Scansano Riserva Bracaleta 2013 Villa Acquaviva (evoluto nel frutto rosso, ma ancora decisamente dinamico e intrigante, tannino morbido ed equilibrato); Madrechiesa Morellino di Scansano Riserva 2014 Terenzi (aroma di ciliegia di incredibile profondità e concentrazione, freschezza e note balsamiche, ampio, morbido e rotondo); Calestaia Roccapesta Morellino di Scansano Riserva 2013 (aromi floreali, eterei e delicati, note animali e fruttate, elegante, atipico, delicato e leggero).

 

 

consorziomorellino.it