TERRAZZE MARTINI. UNO SGUARDO SUL MONDO

Mentre l’Italia si riscopre appassionata di calcio femminile, grazie alle splendide performance della Nazionale tricolore, va ricordata la mostra “Terrazze Martini. Uno sguardo sul mondo”, aperta fino al 26 agosto a Casa Martini in cui sono esposte le foto che raccontano l’importante evento sportivo che rivoluzionò il modo di concepire la donna nella società moderna.

1970: Danimarca, Trofeo Martini Calcio Femminile (courtesy ArchivioMartini)

Era il luglio del 1970 quando la FIEFF (Federazione Internazionale Europea Football Femminile) organizzò in Italia la prima Coppa del Mondo di calcio femminile “non ufficiale”. Alla competizione vennero invitate a partecipare otto fra le squadre più rappresentative a livello mondiale: Austria, Cecoslovacchia, Danimarca, Inghilterra, Messico, Svizzera e Germania Ovest. Le partite ebbero luogo negli stadi di Bari, Bologna, Genova, Napoli, Milano, Salerno e Torino (sede delle finali) dove la partita finale venne seguita da ben 50.000 spettatori. Fu un momento storico che rivoluzionò il ruolo della donna nel mondo dello sport che vide l’Italia come paese ospitante di un evento con una rilevanza sociale e sportiva mondiale.

1970: Danimarca, Terrazza Martini Milano – Trofeo Martini Calcio Femminile (courtesy ArchivioMartini)

Ma tutto fu reso possibile anche grazie alla collaborazione di Martini International Club, fondato da Martini & Rossi nel 1958, che per vocazione patrocinava attività agonistiche nelle più svariate discipline sportive e fu lo sponsor principale della competizione. Oltre a sostenere economicamente la manifestazione, la Martini & Rossi decise di mettere in palio, uno speciale trofeo denominato “Trofeo Martini & Rossi” per la squadra che avesse vinto il campionato del mondo per tre volte, anche non consecutive: una coppa in oro che si ispirava alla famosa scultura conosciuta come Nike di Samotracia.

1970: Danimarca, Terrazza Martini Milano – Trofeo Martini Calcio Femminile (courtesy ArchivioMartini)

Le Terrazze Martini sono state sempre un luogo che ha accolto, oltre al jet set internazionale, anche le squadre di calcio femminile e il Trofeo Martini & Rossi venne presentato alla stampa il 24 giugno 1970 nell’esclusiva cornice della Terrazza Martini di Milano, che ospitò la squadra danese il 9 luglio, prima della partita contro l’Inghilterra.

1970: Presentazione, Terrazza Martini Milano – Trofeo Martini Calcio Femminile (courtesy ArchivioMartini)

Preziosi scatti in bianco e nero raccontano quei momenti che passarono alla storia e che vennero vissuti come un evento che venne celebrato dalla stampa nazionale con prime pagine e articoli a sei colonne. Dopo una fase di gironi “all’italiana”, disputata tra il 7 e l’11 luglio 1970, le finali per il 3° e 4° posto e per il 1° e 2° posto ebbero luogo in uno Stadio Comunale gremito; alle quattro finaliste la Martini & Rossi donò una splendida riproduzione in argento della coppa kylix, simbolo del Museo Martini di Storia dell’Enologia di Pessione. I campionati del 1970 vengono considerati oggi “non ufficiali” dal momento che, a partire dal 1991, si svolge un campionato del mondo di calcio femminile organizzato dalla FIFA. La competizione organizzata dalla FIEFF ebbe luogo soltanto per un’altra edizione, nel 1971, in Messico, sempre con il sostegno del Martini International Club.

1974: Sara Simeoni ospite ad un evento in Terrazza Martini (courtesy Archivio Martini)

La mostra “Terrazze Martini. Uno sguardo sul mondo” è composta da oltre trecento immagini inedite che forniscono al visitatore un’imperdibile opportunità di guardare il mondo attraverso uno straordinario osservatorio sull’arte, il cinema, la moda, la letteratura, la musica, lo sport, il teatro, la televisione e molto altro ancora.

 

“Terrazze Martini. Uno sguardo sul mondo”, in corso fino al 26 agosto a Casa Martini, a Pessione di Chieri. La mostra è organizzata da Casa Martini e Archivio Storico Martini & Rossi, con il Patrocinio di Città di Chieri, ANAI Gruppo Italiano Archivisti di Impresa, Museimpresa e con la collaborazione di Associazione Abbonamento Musei e Turismo Torino e Provincia