Autunno alla scoperta dei vini dell’Alto Adige

Dopo l’attesissimo Wine Summit, in programma a Bolzano il 22 e 23 settembre, durante il quale verranno proposti vini altoatesini non ancora presenti sul mercato, l’autunno regalerà nuove occasioni per scoprire uno dei territori enologicamente più ricchi d’Italia, grazie alle iniziative promosse dal Consorzio Vini Alto Adige.

Lunedì 6 novembre, il banco di assaggio “Dalle valli alle vette: l’Alto Adige nel calice”, realizzato a Roma in collaborazione con FIS – Fondazione Italiana Sommelier, permetterà di degustare una selezione di 50 etichette dell’Alto Adige con una chiave di lettura particolare: quella dell’altitudine. Il banco di assaggio proporrà un viaggio dai 200 metri del Lago di Caldaro fino ai 1.000 di Magré, nella Bassa Atesina, i vitigni ideali di ogni fascia di altitudine e le loro interpretazioni secondo le diverse aree di produzione e tecniche di vinificazione.

Dalla ricchezza e morbidezza dei Pinot Grigio, Lagrein e Cabernet che prendono vita ai piedi delle colline, ai profumi dei Sylvaner, Riesling, Müller Thurgau e Kerner di alta quota; passando per la fragranza e la succosità della fascia collinare, patria dei Pinot Bianco, Sauvignon, Gewürztraminer e bollicine, e per le medie altitudini, dove rossi come il Pinot Nero e la Schiava acquistano sottigliezza e finezza.

Il banco di assaggio si terrà all’Hotel Rome Cavalieri, via Cadiolo 101. L’evento è aperto al pubblico dalle 16 alle 20, previo acquisto di un ticket di ingresso.

E per chi vuole provare l’esperienza di assaggiare alcuni dei migliori vini del territorio proprio in Alto Adige, l’appuntamento è l’1 dicembre al Forum Bressanone con Top of Vini Alto Adige, il banco d’assaggio dedicato alle etichette altoatesine che hanno ricevuto i massimi riconoscimenti delle principali guide di settore: Gambero Rosso, Espresso, Veronelli, Bibenda, Vinibuoni, Slow Wine, Vitae e la Guida essenziale di Doctor Wine.

Info: www.vinialtoadige.com/it/media/eventi