Eat Prato, l’emozione del gusto

C’è il trekking urbano dedicato all’arte della panificazione (con spuntino notturno al profumo di pane appena sfornato) e c’è il laboratorio di pasticceria dedicato ai bambini (e al Biscotto di Prato).

Eat PratoTra le altre attività da non perdere c’è la visita al museo di Palazzo Pretorio con degustazione di birre e mortadella di Prato IGP, ma in tema di degustazioni non poteva mancare un tour alla scoperta dei vini di Carmignano DOCG, DOC e IGT.

Ed è solo un assaggio di quello che sarà Eat Prato 2017, una tre giorni durante la quale Prato diventa città del gusto e presenta un calendario di eventi dedicati alle sue eccellenze agroalimentari, con tanto di cooking show e convegni dedicati ora al cibo e salute ora ai linguaggi digitali nel mondo del food.

La kermesse, allestita al Giardino e Palazzo Buonamici dal 9 all’11 giugno, è alla sua seconda edizione e vede il coinvolgimento dei comuni del Pratese – Cantagallo, Vaiano, Montemurlo, Vernio, Carmignano, Poggio a Caiano – mentre riserva un’attenzione particolare ai prodotti certificati del territorio – dalla Mortadella di Prato ai Biscotti di Prato; dal pane di Gran Prato al vino di Carmignano – che allieteranno i menù di locali e ristoranti di Prato nei giorni della manifestazione.