I Feudi di Romans, con la vendemmia 2017 uve di alta qualità

Si è conclusa da pochi giorni la vendemmia all’Azienda Agricola Lorenzon.

Anche la cantina di San Canzian d’Isonzo, che oggi vanta una tecnologia tra le più avanzate del Friuli Venezia Giulia per la produzione di vini di qualità con il marchio I Feudi di Romans, ha subito le conseguenze delle gelate della scorsa primavera. Inevitabile il calo della produzione, ma i grappoli erano sani e perfettamente maturi.

L’annata 2017” ha dichiarato il fondatore della cantina Enzo Lorenzonsarà all’insegna dell’elevata qualità, anche se con rese per ettaro inferiori del 15-20% rispetto all’anno scorso”. A determinare il calo della produzione è stato il bizzarro andamento climatico a cominciare dalle gelate primaverili che hanno interessato, a macchia di leopardo, alcune aree e risparmiato altre come il vigneto di Pinot grigio a Pieris. La grandine, che si è abbattuta tra la fine di luglio e l’inizio di agosto in Friuli Venezia Giulia, non ha fortunatamente intaccato la qualità delle uve. Infine la siccità: “Per contrastare il fenomeno abbiamo adottato un sistema di irrigazione in grado di coprire tutta la superficie viticola” ha spiegato Lorenzon.

Nel frattempo buone notizie arrivano dai concorsi nazionali ed internazionali. I vini I Feudi di Romans, marchio leader della cantina Lorenzon, anche quest’anno fanno incetta di medaglie: ottima annata il 2016 per il Pinot Grigio, il Sauvignon, la Ribolla Gialla e il Friulano. Riconoscimenti prestigiosi ai Decanter Asia Wine Awards, al Gran Premio Internazionale del Vino Mundus Vini, alla Gilbert & Gaillard International Competition e al The WineHunter Award che premiano le eccellenze e confermano la qualità che da sempre contraddistingue l’Azienda Agricola Lorenzon.

 

www.ifeudidiromans.it