LAROSSA E PASQUALUCCI VINCONO IL SINA CHEFS’ CUP CONTEST

Si sta per concludere la VII edizione del SINA Chefs’ Cup Contest , la competizione itinerante che ha visto sfidarsi a colpi di piatti eccezionali, da marzo a ottobre, ben 8 coppie di chef stellati sotto gli occhi vigili di una giuria d’eccezione. Protagonista delle creazioni dei cuochi, tutte da gustare, è stato il design: dopo l’arte, i film, le fiabe, i fumetti, la moda e la musica degli scorsi anni, in questa settima edizione l’ispirazione per la creazione di ricette inedite e originali è stata proprio dettata da forme, colori, progettazione e stili.

A trionfare sugli avversari è stata la coppia composta da Andrea Larossa dell’omonimo ristorante di Alba (1 * Michelin) e Andrea Pasqualucci del Moma di Roma (1 * Michelin). Sono stati loro, lo scorso 18 giugno nella tappa di Villa Matilde a Romano Canavese, con un punteggio di 96/100, a sbaragliare la concorrenza posizionandosi in vetta alla classifica con due piatti sorprendenti.

Larossa

Pasqualucci

L’antipasto di Larossa è stato un omaggio a Lucio Fontana, “Spazio Bianco”, a base di anguilla al tosazu, aglio nero, latte e tartufo. Ai quartieri di Roma è stato invece dedicato il piatto di Pasqualucci, un tripudio di verdure, carne e pesce in blocchi di diverse altezze, colori e consistenze.

Prossimo appuntamento, in data ancora da definire, sarà la cerimonia di premiazione. Durante la serata, i due chef ritireranno il riconoscimento ufficiale e si sfideranno l’uno contro l’altro per accaparrarsi un’altra coppa, questa volta in singolo.

Per questa settima edizione, il contest ha visto, tra gli sfidanti, chef del calibro di Oliver Glowig, Paolo Gramaglia, Stefano Marzetti, Mauro Buffo, Igles Corelli, Umberto De Martino, Giovanni Di Giorgio, Davide Figliolini, Michelino Gioia, Erez Ohayon, Daniele Repetti, Filippo Saporito, Massimiliano Torterolo, Tino Vettorello e Massimo Viglietti.

Palcoscenico d’eccellenza della manifestazione, gli alberghi del gruppo SINA Hotels, che sin dagli esordi hanno abbracciato l’evento, quali interpreti della tradizione squisitamente italiana fatta di storia, cultura, arte, lusso ed eccellenza: SINA Villa Medici a Firenze, SINA Bernini Bristol a Roma, SINA Centurion Palace e SINA Palazzo Sant’Angelo a Venezia, SINA Brufani a Perugia, SINA Villa Matilde a Romano Canavese (TO), SINA The Gray e SINA De La Ville a Milano, SINA Maria Luigia a Parma, SINA Astor a Viareggio e SINA Flora a Capri.

 

 

sinahotels.com