Il nuovo inizio di Annamaria Clementi 2008

Ca’ del Bosco ha presentato una rinnovata Annamaria Clementi, dentro e fuori la bottiglia. L’esperienza acquisita in 30 vendemmie, la vocazione del territorio, i vigneti ultratrentennali che donano le loro uve nella loro piena espressione hanno portato al raggiungimento di un equilibrio straordinario: per la prima volta l’Annamaria Clementi è dosaggio zero, senza alcuna aggiunta di liqueur, per esaltarne la purezza e l’integrità. Solo la versione Rosé, esclusivamente da uve di pinot nero, conserverà la tipologia di gusto “extra brut”, una minima dose di zucchero d’uva che affina i capricci di alcune annate.

Ca’ del Bosco è da sempre protagonista nella ricerca e sperimentazione enologica a garanzia della salubrità dei suoi vini e della salvaguardia dell’ambiente. Oltre all’adozione del protocollo biologico, il Millesimo 2008 coincide con la prima esperienza di lavaggio e asciugatura delle uve raccolte, la “spa dei grappoli”, uno degli elementi distintivi nel Metodo Ca’ del Bosco.

Un Franciacorta rinnovato nell’anima, ma anche nello stile: Ca’ del Bosco dona ad Annamaria Clementi la firma dell’etichetta per dare luce piena a colei che, dell’azienda, è stata l’involontaria Fondatrice, colei che nel 1964 desiderò fortemente la “ca’ del bosc”. La madre paziente di Maurizio Zanella, che a lei ha voluto dedicare, fin dal 1989, il Franciacorta più espressivo e prestigioso di Ca’ del Bosco.

Un’etichetta nuova, ispirata ai colori che la natura di questo luogo regala: il grigio e il rosa della pietra e dei ciottoli che testimoniano le radici millenarie della Franciacorta. Queste pietre ancora oggi custodiscono la memoria e la rimandano nel “per sempre”, rendendo questa bottiglia eterna. Annamaria Clementi, la donna che ha trasformato l’essenza di un luogo in vino. La memoria di Ca’ del Bosco.

La carta è stata ottenuta da fibre naturali, con lavorazioni artigiane ed ecocompatibili, ottenendo nuance di colori e sensazioni tattili uniche. A impreziosire ulteriormente l’abito un collare in tessuto con lavorazioni a ricamo dei segni distintivi dell’azienda e del millesimo sigilla la capsula di protezione sul tappo in sughero.

Annamaria Clementi è un Franciacorta assoluto, libero da ogni limite. Un valore in divenire, istintivo. Nessun compromesso, nessuna concessione. Solo il meglio delle uve selezionate nei vari “cru” sono predestinate alla produzione di questo vino simbolo. E solo nelle annate migliori. Resa limitata nei vigneti, vinificazione attentissima e soprattutto un lunghissimo affinamento a contatto con i lieviti che si protrae per oltre nove anni. In questo lunghissimo periodo l’azione dei lieviti crea un “unicum”, un grande vino ineguagliabile dal magnifico colore dorato, dalle bollicine finissime, dal profumo di straordinaria complessità, dal sapore di eccezionale ricchezza, pienezza e persistenza.

 

Annamaria Clementi 2008

Denominazione: Franciacorta Riserva.

Varietà delle uve: Chardonnay 55%, Pinot Bianco 25%, Pinot Nero 20%.

Vigneti di origine: 19 vigne a Chardonnay, dall’età media di 36 anni, ubicate nei Comuni di Erbusco, Adro, Corte Franca, Iseo e Passirano. 2 vigne a Pinot Bianco, dall’età media di 25 anni, ubicate nel Comune di Passirano. 8 vigne a Pinot Nero, dall’età media di 31 anni, ubicate nei Comuni di Erbusco, Iseo e Passirano.

Epoca di vendemmia: Ultima decade di agosto 2008.

Resa media per ettaro: 7.700 kilogrammi di uva, equivalenti a 3.000 litri di vino (resa in vino: 39%).

La vinificazione: L’Annamaria Clementi è il frutto della ricerca dell’eccellenza, sia in vigna che in cantina. I vini base si ottengono esclusivamente da mosti di primissima spremitura. La fermentazione alcolica avviene esclusivamente in piccole botti di rovere, ottenute da legni selezionati e stagionati per almeno 3 anni. Qui il vino rimane sui propri lieviti per altri 6 mesi, durante i quali svolge la fermentazione malolattica. Nessun compromesso, nessuna concessione: solo il vino delle migliori botti, dei 29 vini base di origine, viene spillato per dare origine all’Annamaria Clementi. Una coppia di serbatoi volanti lo trasferisce per gravità, dalle botti al serbatoio di assemblaggio. Un lunghissimo affinamento a contatto con i lieviti, che si protrae per più di 8 anni, ne determina il profilo unico. Un Franciacorta assoluto. Il dégorgement avviene in assenza di ossigeno, utilizzando un sistema unico al mondo, ideato e brevettato da Ca’ del Bosco. Questo evita shock ossidativi e ulteriori aggiunte di solfiti, rendendo i nostri Franciacorta più puri, più gradevoli e più longevi. Infine, ogni bottiglia confezionata viene marcata in modo univoco, per garantirne la tracciabilità.

Tiraggio: Aprile 2009.

Affinamento sui lieviti: Durata media 9 anni.

Dosaggio alla sboccatura: Nessuna aggiunta di liqueur – Dosage Zéro.

 

 

 

Annamaria Clementi Rosé 2008

 Denominazione: Franciacorta Rosé Riserva.

Varietà delle uve: Pinot Nero 100%.

Vigneti di origine: 3 vigne a Pinot Nero, dall’età media di 31 anni, ubicate nel Comune di Erbusco.

Epoca di vendemmia: 22 agosto 2008.

Resa media per ettaro: 7.200 kilogrammi di uva, equivalenti a 3.240 litri di vino (resa in vino: 45%).

La vinificazione: L’Annamaria Clementi Rosé è la massima espressione del puro Pinot Nero vinificato in rosa, in stile Ca’ del Bosco. Nasce dall’arte di saper assemblare vini base provenienti da 3 vigne storiche e ottenuti con una breve macerazione delle uve alla temperatura di 14°C. Soltanto poche ore per ottenere quella particolare colorazione rosa intenso e quel profilo aromatico di estrema finezza ed armonia che caratterizzeranno l’Annamaria Clementi Rosé in bottiglia. Tutte le fasi di vinificazione dei diversi vini base si svolgono in piccole botti di rovere, ottenute da legni selezionati e stagionati per almeno 3 anni, conservate in profonde cantine. Fermentazione alcolica, fermentazione malolattica ed affinamento in botte durano complessivamente 8 mesi. L’Annamaria Clementi Rosé nasce dalla selezione delle migliori botti. Viene spillato per caduta e una coppia di serbatoi volanti lo trasferisce per gravità, dalle botti al serbatoio di assemblaggio. Servono almeno ulteriori 8 anni di affinamento sui lieviti per raggiungere quell’armonia olfattiva e quell’eccellente equilibrio gustativo che fanno dell’Annamaria Clementi Rosé un Franciacorta supremo. Il dégorgement avviene in assenza di ossigeno, utilizzando un sistema unico al mondo, ideato e brevettato da Ca’ del Bosco. Questo evita shock ossidativi e ulteriori aggiunte di solfiti, rendendo i nostri Franciacorta più puri, più gradevoli e più longevi. Infine, ogni bottiglia confezionata viene marcata in modo univoco, per garantirne la tracciabilità.

Tiraggio: 8 aprile 2009.

Affinamento sui lieviti: Durata media 9 anni.

Dosaggio alla sboccatura: Apporto in zuccheri pari a 1 grammi/litro – Extra Brut.