INTERNATIONAL JAZZ DAY: MUSICA, CIBO, VINO…DA CASA

Il 30 aprile è l’International Jazz Day, una ricorrenza annuale dichiarata dall’Unesco per celebrare la capacità unica e distintiva della musica di unire persone di tutto il mondo. Mentre il Jazz Day normalmente offrirebbe concerti dal vivo, conferenze e feste, come molti altri eventi e appuntamenti in tutto il mondo, le celebrazioni di quest’anno sono state in gran parte sospese (almeno quelle offline). Ciò nonostante, non c’è motivo per cui non si possa celebrare questo giorno speciale a casa ascoltando buona musica e gustando ottimo cibo e vino.
Per gli appassionati di jazz che amano ascoltare i classici o esplorare nuovi accordi mentre si rilassano nella comodità della propria casa, ecco alcuni suggerimenti su come sfruttare al meglio l’International Jazz Day 2020.

Ipnotizzare udito e vista

Quando si tratta di concerti in live-streaming o virtuali, le soluzioni premium di intrattenimento domestico possono davvero aiutare a far sentire come se fossi lì con i musicisti. Per un’esperienza di ascolto piacevole, si deve essere in grado di sentire chiaramente i bassi, la ricchezza timbrica dei fiati e la voce profonda, per non parlare dell’incredibile improvvisazione e interazione tipici del jazz. Ma una nuova dimensione viene aggiunta quando si arriva anche a vedere gli artisti, a guardare come la musica ne prende il controllo e ad osservare come i membri della band si “nutrono” l’uno dell’altro per creare musica che prende una vita propria.

Quest’anno, un concerto virtuale globale con artisti provenienti da tutto il mondo verrà trasmesso in streaming in diretta sul sito dell’International Jazz Day, per aiutare gli appassionati di jazz di tutto il mondo a godersi la musica che amano mentre si trovano al sicuro nei loro salotti. Per replicare l’esperienza di un concerto, una TV di grandi dimensioni come la Lg Signature Oled Tv da 88 pollici può fare la differenza. Con uno straordinario schermo Oled che riempie il campo visivo con immagini ultra-nitide e colori realistici e dotato di Dolby Atmos per il suono tridimensionale incredibilmente dettagliato e vibrante, la TV trasporta nei migliori posti della casa, e persino sul palco con gli stessi attori.

Risvegliare le papille gustative

Come la maggior parte delle cose nella vita, ascoltare il jazz è un’esperienza ancora migliore se accompagnato con ottimo cibo. L’International Jazz Day è il pretesto perfetto per evocare un pasto delizioso, che si addice all’occasione e aiuta ad “assaporare” la musica con maggior intensità. Un abbinamento gastronomico ben scelto può risvegliare i sensi, aiutando a ricordare i momenti salienti di un concerto memorabile o i suoni e gli odori di un club d’atmosfera e delle formidabili band a cui si ha assistito in passato.

Fare buon cibo significa assicurarsi di avere a portata di mano ingredienti freschi e prelibati. E per mantenere la freschezza ottimale per tutti gli ingredienti preferiti, è necessario un frigorifero con controllo preciso e regolabile della temperatura. Con impostazioni personalizzabili per la conservazione di una vasta gamma di prodotti, dalla bistecca ai salumi, dalla frutta e verdura fresca al formaggio nostrano, la dispensa Custom Chill™ del frigorifero di Lg Signature conserva a lungo tutta la qualità dei cibi. E mentre si prepara l’ultimo piatto per il gran giorno, perché non ascoltare Miles Davis, John Coltrane o Wynton Marsalis per creare la giusta atmosfera.

Godere di un buon drink mentre si ascolta la musica è, per molti, un modo ideale per rilassarsi e riprendersi da una giornata intensa. Alcuni sostengono che generi musicali diversi si abbinano bene a determinati drink, come rock ‘n’ roll e whisky, hip-hop e cognac. Sebbene non sia l’unica bevanda associata al jazz, il vino è senza dubbio diventato l’accompagnamento preferito, come dimostra il gran numero di vigneti in tutto il mondo che ospitano festival jazz annuali. In effetti, le due forme d’arte sono diventate così indissolubilmente legate che spesso jazz e vino sono descritti praticamente allo stesso modo. La musica jazz offre sfumature, note sottili e livelli intriganti che ne giustificano il ripetuto ascolto… proprio come un buon vino contiene sapori sia strutturati che leggeri, squisite tonalità che si assaporano e si rivisitano al meglio.

Indipendentemente dal tipo di vino che si preferisce abbinare a una serata di jazz, rosso, bianco, champagne o rosato, è una buona idea avere un sistema di conservazione in grado di raffreddare le bottiglie alla giusta temperatura. Se dovesse rimanere mezza bottiglia bianco Borgogna o Barolo, non dovrebbe essere sprecata. Elettrodomestici straordinari come la Wine Cellar di Lg Signature possono conservare gli aromi unici di diverso tipo allo stesso tempo. La tecnologia avanzata di Lg è in grado di garantirlo grazie alla funzione Multi Temperature Control, che crea sezioni separate e a clima controllato con impostazioni di temperatura personalizzate. Nelle parole del famoso critico enologico James Suckling, Ambassador del marchio e amante del jazz, “il grande vino e il jazz si esaltano sempre l’un l’altro e danno tono al divertimento, indipendentemente dal luogo o dal tempo“.
Un pensiero incoraggiante e qualcosa da ricordare mentre facciamo i preparativi per onorare e goderci il grande dono del jazz questo 30 aprile.

 

 

lgsignature.com