Valencia celebra il 20° anniversario della Città delle Arti e delle Scienze

Nel 2018 la Città delle Arti e delle Scienze di Valencia festeggia i suoi primi 20 anni. Un anniversario importante che la città spagnola festeggia con diversi appuntamenti dedicati a questa magnifica struttura inaugurata nell’aprile del 1998.

Divenuta ormai il simbolo di Valencia, la Città delle Arti e delle Scienze è stata progettata dal famoso architetto Santiago Calatrava per la promozione della cultura e dell’arte. Esempio impressionante di architettura moderna, è stata concepita come una città nella città, un grande spazio geografico aperto per una zona di svago basata sull’idea di divertimento culturale.

Il complesso architettonico, di circa 350.000 mq, è suddiviso in sei grandi sezioni, ognuna della quali dedicata alle arti, alla scienza e alla cultura.

Hemisfèric

L’Hemisfèric, il primo edificio del complesso a essere stato costruito, è un cinema digitale 3D, la sua caratteristica struttura contiene un enorme schermo concavo di 900 mq che sembra quasi avvolgere gli spettatori. Grazie anche alla sua particolare architettura, che ricorda la forma di un grande occhio, l’Hemisfèric ha sempre attirato migliaia di visitatori e turisti. Nel 2017 è stato visitato da oltre 350.000 persone, il 7,5% in più rispetto al 2016.

CAC

Il Palazzo delle Arti è adibito alle manifestazioni artistiche e culturali legate a musica, danza e teatro, mentre l’Umbracle è una passeggiata panoramica tra piante mediterranee e sculture contemporanee. Il Museo della Scienza, il più grande dello stato, è un’area interattiva dedicata alla scienza in tutte le sue forme, il cui motto è “toccare è sempre permesso”. Spettacolare è sicuramente l’Oceanografic, uno dei più grandi acquari d’Europa ed infine l’Agorà, struttura dedicata a manifestazioni sportive ed eventi al chiuso.

CAC

Per festeggiare il 20° anniversario della Città delle Arti e delle Scienze, a partire da aprile vengono proposti diversi appuntamenti: una promozione speciale di 5€ per un ingresso singolo presso l’Hemisfèric, dal 27 aprile al 30 giugno; l’apertura al pubblico, a partire dal 26 aprile (eccetto nei giorni in cui si celebrano particolari eventi) dell’ ”anello perimetrale” dell’Hemisfèric, fino ad ora limitato a coloro che hanno acquistato il biglietto per visitare il cinema; una mostra delle locandine dei più bei film proiettati presso l’Hemisfèric negli ultimi 20 anni; una speciale première del film “Dream Big” ad aprile; un concorso di cortometraggi per giovani talenti, appassionati di cinema o fotografia. Il corto vincitore verrà premiato con 2000€ e sarà proiettato all’interno dell’Hemisfèric. Il concorso si aprirà a maggio 2018 per concludersi a novembre dello stesso anno e mira a fornire un valore aggiunto all’immagine dell’Hemisfèric, ponendo un’attenzione particolare al mondo delle scienze e della cultura; la proiezione del cortometraggio di Gracia Querejeta, una delle più importanti figure del cinema spagnolo. Il corto, dal titolo “Canasta”, verrà proiettato ad aprile come omaggio all’Hemisfèric ed ai suoi 20 anni.

CAC