METROPOL, “CHECK IN TO THE MOSCOW LEGEND”

Alla vigilia del suo 115° anniversario il leggendario Metropol Hotel di Mosca presenta per la prima volta un cortometraggio sulla propria storia.

 

Nel video il Metropol è presentato non solo come uno storico Grand Hotel, che ospita turisti da tutto il mondo, ma anche come un hotel di lusso del XXI secolo, in grado di soddisfare le esigenze e i desideri dei suoi clienti. Il Metropol di oggi è noto sia per il suo servizio impeccabile sia per l’eccellenza del personale.

La coppa del mondo di calcio, che si è svolta in Russia, di fatto” ci spiega Dominique Godat, General Manager del Metropol Hotel “ha riportato i turisti stranieri nel paese; l’entrata in Russia è stata semplificata, si sta parlando di visti elettronici… In questa direzione, vorremmo raccontare di più su di noi e invitare i turisti di tutto il mondo nel nostro storico hotel. Per noi è molto importante far capire che il Metropol di oggi non è un Grand Hotel freddo e distante. Il nostro servizio è personalizzato, proattivo, caloroso e pieno di attenzioni, in grado di creare le emozioni che portano a un soggiorno memorabile e impeccabile. Siamo felici di vedere i nostri ospiti vivere al meglio il soggiorno nel nostro hotel. I biglietti per il teatro Bolshoi? Fantastico, il Metropol te li procura!”

Nei suoi 115 anni di vita, il Metropol è stato più volte location per le riprese di film vari registi, tra cui Zanussi, Motyl, Todorovsky etc. Qui sono state girate Sugar Babies, Stilyagi, Lyubov Orlova e la serie The Spy. Nel 2020 l’hotel accoglierà la troupe della serie A Gentleman in Moscow, guidata da Kenneth Branagh. Ma questa è la prima volta in cui l’hotel stesso è protagonista di un film.

Il regista e art director del cortometraggio è Anton Nenashev, noto al pubblico principalmente come autore del visual design del canale Muz-TV, nonché per i suoi lavori a First Channel, in particolare, Eurovision e Sochi Olympic Games, l’installazione video di Time Machine nel parco Zaryadye, e i videoclip per la Coppa del Mondo in Qatar.

L’omaggio all’iconico video Fat Boy Slim – con Christopher Walken che balla – è diventato la base della sceneggiatura e per il casting del video. Secondo l’idea del regista, il personaggio principale, che è sotto gli effetti del jet lag, chiede di giocare a golf sul tetto dell’hotel e ordina un brunch di uova di pâté con caviale nero.

Andrey Shmakov, Executive Chef del Metropol Hotel sottolinea che “abbiamo voluto evidenziare gli ingredienti russi nel video, visto che il corto è destinato al mercato internazionale. Infatti il caviale nero a colazione è un simbolo della Russia e del Metropol stesso”.

Il web è il canale principale per la diffusione del video, con diverse versioni brevi che mostrano il personaggio principale in diverse situazioni. La versione principale è già disponibile sul canale ufficiale YouTube del Metropol Hotel.

 

 

METROPOL HOTEL

Il Metropol è un hotel leggendario con un’architettura unica. E’ stato costruito su iniziativa del famoso filantropo Savva Mamontov nel 1905. L’edificio è un memoriale eccezionale della moderna Mosca, la cui costruzione ha coinvolto i migliori architetti, pittori e scultori a cavallo tra la fine del XIX e gli inizi del XX secolo. Il Metropol Hotel si trova nel centro di Mosca, a soli tre minuti a piedi dalla Piazza Rossa, dal Cremlino e dal Teatro Bolshoi. L’hotel dispone di 381 camere, tra cui 70 suite di lusso, tutte diverse le une dalle altre. Centinaia di pezzi antichi e opere d’arte del XVIII e XIX secolo costituiscono il tesoro dell’hotel. Da oltre cento anni il Metropol è non solo un hotel di lusso, è anche il centro della vita teatrale, culturale e sociale di Mosca. Nei suoi 110 anni di vita, il Metropol Hotel ha ospitato politici, attori, cantanti, artisti ed esponenti dell’aristocrazia. E’ un luogo storico, dove si sono svolti eventi di rilievo: sotto la cupola di vetro del ristorante dell’hotel, il poeta russo Sergey Yesenin ha dichiarato il suo amore a Isadora Duncan. Il Presidente francese Jacques Chirac, il Principe Filippo del Belgio, la grande cantante lirica Montserrat Caballé, Michael Jackson, Elton John, Marcello Mastroianni e molte altre celebrità internazionali hanno soggiornato al Metropol.

 

metropol-moscow.ru