BAR LVDWIG: IL COCKTAIL PLACE A VIENNA

Il nuovissimo Bar Lvdwig ha aperto i battenti il 23 gennaio 2020. Un hommage solenne alla tradizione dei Bar viennesi, un luogo per intenditori, per amanti del design e della bellezza, per appassionati edonisti e individualisti che nasce dall’estro creativo dell’architetto Gregor Eichinger, del food-designer di fama internazionale Ido Garini, dall’esperienza della barista masterclass Isabella Lombardo, la supervisione di una delle più acclamate albergatrici viennesi e proprietaria dell’hotel Beethoven Wien, Barbara Ludwig e di Paul Rittenauer, esperto di Bar ed eventi.

Isabella Lombardo

Tra le proposte, accanto ai più celebri drink internazionali, vi sono cocktail che raccontano la storia di Vienna e altri dedicati ad opere musicali. Il Naschmarkt, nel 6° distretto, è sempre stato il fulcro di prelibatezze gastronomiche esotiche, un tempo malfamato, oggi è il nucleo pulsante della movida viennese. Tenendo conto di tutto ciò che ha reso Vienna famosa e amata, unito alla tradizione dei classici caffè viennesi, specialmente nel periodo Biedermeier nasce un bar viennese per viennesi e per clienti di tutto il mondo. In questo modo, il Bar Lvdwig rompe schemi e pregiudizi posizionandosi fisicamente all’interno dell’Hotel Beethoven Wien, Design-Boutique Hotel ed ex casa di tolleranza ma si distingue per un’anima indipendente e irriverente.

Il bancone dl Lvdwig

Il centro del bar è costituito da un tavolo immenso realizzato a semicerchio con il miglior legno di palissandro. È la vera estensione architettonica del bancone e allo stesso tempo il palcoscenico del barista. Una miscela stilistica di legno, pelle e terrazzo alla veneziana, progettata dall’architetto Gregor Eichinger, non solo completa il design, ma conferisce alla funzione una lunga durata.

A condurre la drammaturgia del Bar Lvdwig sarà Isabella Lombardo, che si concentra su un’interazione armoniosa di ingredienti esotici e regionali, con un tocco moderno e tecniche tradizionali. Una raffinatezza speciale prevista per il futuro sarà anche la distillazione di diverse erbe e frutti del Naschmarkt. Oltre ai drink classici, il menu del bar presenta anche una sofisticata sezione “Lvdwig Cocktail”. Sono tutti collegati dall’anima viennese in diversi modi e ispirati anche da Ludwig van Beethoven.

Rock me Amadeus

Il Bar Lvdwig è aperto dalle ore 16.00 alle 01.00 dal martedì al sabato. I pernottamenti in Hotel partono da euro 120,00 euro per due persone con colazione e thè, caffè e pasticceria viennese nel pomeriggio.

 

hotel-beethoven.at