A MILANO I MIGLIORI BARTENDER DEL MONDO

Raffaello Polchi, patron delle Officine Riunite Milanesi – uno dei luoghi del bere bene nella città meneghina – si prepara ad accogliere i migliori bartender con una serie di appuntamenti all’insegna della grande mixology.

L’entusiasmante apertura è stata affidata domenica 9 settembre nientemeno che al primo della classe, Cristian Silenzi: junior bartender dell’American Bar del Savoy Hotel di Londra, medaglia d’oro nella classifica dei World’s 50 Best Bars. Ad affiancarlo il padrone del bancone di casa Claudio Pitta, con cui è stato studiato un inedito menù composto da cinque cocktail realizzati ad hoc per la serata (e così sarà durante ogni appuntamento): White Nights, Red Whisper, Ketel One Vodka, Roe&Co Whiskey, 7000 Oaks sono le creazioni preparate e servite tra i comodi divani Chersterfield, circondati da Cadillac e Mini Cooper d’epoca, in stile Officine. Tutto, infatti, deriva dalla passione per i motori di Polchi che nella propria officina ha voluto creare un luogo dove poter accogliere i propri amici e bere un drink. Da lì in avanti il lavoro con i motori è rimasto quello di sempre ma il cocktail bar è cresciuto così di livello da diventare uno dei più validi luoghi della miscelazione in città. E da qui anche la volontà di formare la propria squadra e proporre qualcosa di diverso offrendo agli appassionati degli incontri unici: durante il periodo estivo ha permesso al barman di casa Pitta e al direttore del locale, Giorgio Santambrogio, di partire alla scoperta dei migliori cocktail bar del mondo appartenenti alla famosa classifica The World’s 50 Best Bars.

Claudio Pitta e Cristian Silenzi

Visioni che si allargano, abilità che crescono e soprattutto contatti che nascono grazie ai quali al bancone di Officina giungeranno da Hong Kong, Parigi, Roma, Singapore e altre città, i talenti più rinomati per un anno intero di bevute uniche.

Stay tuned…

 

www.officineriunitemilanesi.it