YOGA E SOLSTIZIO D’ESTATE IN GIRO PER IL MONDO

Il solstizio d’estate da sempre è associato a momenti particolarmente emozionali e a pratiche legate al benessere: non è un caso che sia stata scelta come data per celebrare la Giornata mondiale dello yoga.

Dai paesaggi vulcanici delle Azzorre alle spiagge bianche di Formentera e Repubblica Dominicana, dalla vivace Tel Aviv alle alture isolate della Valle d’Aosta e alla tranquillità di Merano, dai canyon dell’Oman alla natura selvaggia del Northern Territory in Australia, passando per le sfumature di blu delle Maldive e quelle del rosso di Marrakech. Ecco una carrellata di luoghi dove il saluto al sole è un’esperienza davvero unica, da praticare con in sottofondo una soundtrack speciale, con una selezione di tracce presenti su Spotify.

 

 

Organic Yoga alle Azzorre

L’isola di São Miguel, soprannominata Ilha verde”, è la più grande dell’arcipelago delle Azzorre (Portogallo) e rappresenta il contesto ideale per una sessione di yoga a stretto contatto con la natura. In particolare, la Lagoa das Sete Cidades, situata all’estremità occidentale dell’isola, è considerata uno dei paesaggi più suggestivi: qui, sulle sponde di questo straordinario lago gemello formatosi all’interno di un cratere vulcanico spento, Catarina organizza le sue lezioni di Organic Yoga, una combinazione di Kundalini e Hata, che rilassa corpo e mente, risvegliando allo stesso tempo l’energia vitale ancestrale. Inoltre, grazie all’unione delle due diverse pratiche, lo yoga organico permette di purificarsi abbandonandosi al Prana, mantenendo tuttavia un minimo di controllo sul proprio corpo e spirito.

La lezione dura 3 ore e comprende un picnic a base di prodotti organici a km 0 , durante il quale l’insegnante racconta il suo progetto di Integral Nutrition Project, fondato sul benessere olistico e sulla medicina. Il corso fa parte delle Esperienze offerte da Airbnb ed è prenotabile direttamente sulla piattaforma.

 

Soundtrack

As ilhas dos açores – Madredeus

 info

airbnb.it/experiences

 

 

Formentera: disconnettersi con lo yoga

Formentera, l’isola più green delle Baleari, un vero paradiso naturale ricco di lunghe spiagge dorate e acque cristalline, 32 percorsi verdi che conducono al mare, ampie foreste di pini, sabine e ginepri, è il luogo ideale per riconnettersi con la natura e ritrovare se stessi, grazie anche alla pratica open air di discipline quali yoga e meditazione.

Ogni anno ad ottobre l’isola più piccola delle Baleari si trasforma in un grande centro yogi all’aria aperta grazie all’evento Formentera Zen, tre giornate dedicate all’equilibrio di corpo e mente, alla meditazione, all’alimentazione naturale tra discipline pratiche, corsi, seminari e tavole rotonde tenuti da professionisti in vari punti dell’isola. Alcune delle sessioni, al mattino o all’ora del tramonto, si svolgono a stretto contatto con la natura, nelle pinete o direttamente in spiaggia con vista sulle acque turchesi e immersi tra la macchia mediterranea. Numerosi inoltre i retreat nell’isola tutto l’anno tra cui quelli organizzati da yogainformentera.com e formenterayoga.com e le tante strutture alberghiere che ospitano corsi di yoga e percorsi di meditazione.

 

Soundtrack

Opening – Essie Jain

info

formentera.es

 

 

Northern Territory, Australia: yoga immersi nella natura o nel deserto

Photo credits Tourism Australia James Fisher

Nel Northern Territory, l’Australia più autentica, quella della natura rigogliosa, degli spazi infiniti e della tradizione aborigena, ogni luogo è perfetto per meditare e rilassarsi con lo yoga. A Darwin, capitale tropicale del territorio, si può scegliere la spiaggia più bella della città, Mindil Beach, per praticare yoga di fronte a uno straordinario tramonto infuocato, oppure dare inizio alla giornata al Darwin Waterfront che ogni sabato ospita lezioni gratuite di Asana yoga con vista sulla laguna.

Photo credits Tourism Australia Jewels Lynch

Anche nel Kakadu National Park, il parco naturale più grande d’Australia, ci si può concedere momenti di meditazione circondati dalla vegetazione tropicale e dal suono della natura – tra i luoghi preferiti: Gunlom Pool e il Nawurlandja lookout. Per un’esperienza ancora più speciale, quasi mistica, da non perdere il saluto al sole di fronte a Uluru, il monolite più famoso del continente situato nel cuore rosso australiano, sito spirituale per la popolazione aborigena dell’Australia Centrale e luogo perfetto in cui percepire l’energia della terra. Un’emozione unica di pura magia.

 

Soundtrack

Didgeridoo with Nature Sounds – Didgeridoo Aboriginal Dreamtime

 info

northernterritory.com

 

 

Sultanato dell’Oman: un’oasi perfetta per lo yoga nel cuore del Golfo

L’Oman è lo scenario perfetto per un paschimottanasana, un bhujangasana, un dhanurasana o semplicemente un momento di meditazione per ritrovare la pace e purificare la propria anima. Molte infatti sono le strutture che organizzano meditazioni guidate, lezioni di yoga ma anche semplicemente momenti dedicati alla cura del proprio spirito nel Sultanato. Partiamo da sud, nel Dhofar, dove Al Baleed Resort Salalah by Anantara a Salalah è immerso in un lussureggiante giardino tropicale tra una spiaggia privata e una laguna d’acqua dolce e offre un ambiente di puro benessere. Il resort organizza ogni mattina delle suggestive lezioni di yoga sulla spiaggia.

Durante le lezioni, l’Anantara Yoga Guru spiega gli esercizi accompagnato dal suono delle onde e introduce poi trattamenti ayurvedici. Lo scenario cambia in montagna: presso Alila Jabal Akhdar, situato sul massiccio di Al Hajar e perfetto per una fuga verso la solitudine, la natura e l’aria fresca: ogni martedì e giovedì mattina ci si dedica a risvegliare mente e corpo con delle classi di yoga ammirando una spettacolare vista sui canyon e le montagne più alte dell’Oman. Inoltre, l’esperienza da non perdere: ogni giovedì sera il resort organizza delle meditazioni “sotto le stelle”. Da ultimo, nella penisola di Musandam Six Senses Zighy Bay un santuario del benessere incastonato fra acque color smeraldo e palme da datteri allietato dai profumi dei cespugli di tiglio. Il resort, oltre ad offrire un menù di trattamenti purificanti per la pelle e lenitivi per l’anima, organizza classi di hatha yoga all’aperto e con una splendida e suggestiva vista sull’alba. Questa pratica intensa permette col tempo di trovare un equilibrio tra mente e corpo arrivando anche alla purificazione dei chakra e all’apertura di Anahata, il chakra del cuore.

 

Soundtrack

Grain of Sand – Sol Aurora

info

experienceoman.om

 

 

Repubblica Dominicana: yoga nella foresta tropicale

La rigogliosa natura tropicale della Repubblica Dominicana diventa lo scenario perfetto per la pratica dello yoga che permette una totale riconnessione con se stessi. Numerose le strutture nell’isola 100% green immerse nel verde in luoghi di rara bellezza, che propongono sessioni di yoga ai propri ospiti. Natura Cabana by Mint Hotels sulla costa nord dell’isola è un rifugio incontaminato a pochi passi dal mare, nei pressi di Cabarete, patria dei surfisti da tutto il mondo, che organizza corsi di yoga con maestri d’eccezione.

Questo boutique hotel è composto da lodge indipendenti nel verde progettati secondo le linee guida del Feng Shui, per raggiungere l’equilibrio nell’energia. Durante l’esperienza yogi ci si potrà far cullare dal suono armonioso delle onde del mare e a seguito ci si potrà concedere attimi di vero relax grazie ai trattamenti benessere offerti dalla Attabeyra SPA dell’hotel, che prende il nome dal Dio dell’acqua degli indiani Taino. E al lato opposto dell’isola, nel selvaggio sud ovest, Casa Bonita tropical lodge a Barahona organizza veri e propri retreat di yoga immersi in una lussureggiante vegetazione tropicale di palme. Gli spazi comuni e le camere, sono ispirate al mondo naturale, hanno tutte una vista impareggiabile sul mar dei Caraibi e sulle montagne della Sierra de Bahoruco. Casa Bonita è anche il luogo ideale per interagire con la ricca biodiversità della regione e praticare svariate attività, tra cui zip line, sport acquatici, mountain bike.

 

 

Soundtrack

Coro del Amanecer – El Búho feat. Verónica Valerio

 info

godominicanrepublic.com

 

 

 

Maldive: yoga tra mille sfumature di blu

Photo credits Four Seaons at Landaa Giraavaru Yoga

Occhi chiusi, il suono delle onde, la brezza marina e il respiro della natura: le Maldive non sono solo il luogo migliore per rilassarsi, sono anche la meta perfetta per una vacanza di meditazione e yoga grazie alle tante proposte dei lussuosi resort. Alcuni esempi? Nello Yoga Therapy Centre della Spa & Ayurvedic Retreat del Four Seasons Resort Maldives at Landaa Giraavaru si può scegliere anti-gravity yoga, aqua yoga, ashtanga vinyasa, fino a veri e propri Corsi di Yoga Therapy: programmi personalizzati ideati in collaborazione con S-VYASA, la prima “università per lo yoga” al mondo e pioniera della terapia yoga attraverso la ricerca scientifica.

Photo credits Baros Maldives Spa

Da non perdere anche le opportunità di benessere dell’Amilla Fushi Maldives Resort and Residences, resort di lusso situato nell’atollo di Baa, che ospita un Yoga Pavilion circondato dall’oceano, e ancora l’iconico Baros Maldives, a 25 minuti di speedboat dall’aeroporto di Malé, con yoga meditation su un banco di sabbia all’alba o al tramonto.

 

Soundtrack

Maldives Waves on the Beach – Yogadananda Zone

info

visitmaldives.com

 

 

Israele: fra SUP yoga e raduni nel deserto

Photo credits Daniele Pellegrini

Lo yoga ha trovato terreno fertile anche in Israele, il Paese che rappresenta al meglio la sintesi tra Oriente e Occidente. Grazie alle contaminazioni provenienti da India e Stati Uniti, questa disciplina ha preso sempre più piede tra i cittadini israeliani e si manifesta regolarmente in forme e varianti anche molto diverse tra loro. La vivace Tel Aviv è senz’altro una delle città che ha meglio recepito questo spirito, offrendo lezioni settimanali di yoga sul tetto del municipio e organizzando gruppi di SUP Yoga (Stand Up Paddle yoga), con i partecipanti che si ritrovano all’alba per salutare il sole sulle loro tavole, in balia delle tiepide acque del Mediterraneo.

Photo credits Elisa Adorni

Nel quartiere di Florentin, sempre attento a quelle che sono le nuove tendenze, ha anche preso piede il Vocal Yoga, che unisce il benessere fisico dello yoga alla liberazione del canto. Fuori dalla città non mancano poi panorami incantevoli nei quali abbandonarsi alla meditazione: si pratica yoga con regolarità nelle acque del Mar Morto, sulle colline della Galilea (con una splendida vista sulle vallate circostanti) e, naturalmente, nel deserto del Negev. Qui da oltre dieci anni si organizza lo Yoga Arava, un raduno internazionale di amanti della disciplina che, per un intero weekend, si ritrovano tra le rosse alture del deserto per meditare insieme in un luogo pieno di magia. L’edizione di quest’anno, l’undicesima, sarà dal 5 al 7 novembre.

 

Soundtrack

Stone desert – Gratitude

info

info.goisrael.com

 

 

 

Hotel Terme Merano: yoga con vista a 360°

L’Hotel Terme Merano, unico resort termale dell’Alto Adige che riaprirà ufficialmente il 12 giugno, è il rifugio ideale in cui rilassarsi e riconnettersi con sé stessi e con la natura. Un luogo di pace dove ritrovarsi facendo yoga con una vista a 360° sulle montagne con la supervisione di maestri qualificati dell’hotel.

Inoltre, per completare il benessere, attendono gli ospiti oltre 3.000 metri quadrati di centro wellness nella Sky Spa situata al piano rooftop dove scegliere tra trattamenti a base di aloe vera, relax nella piscina infinity panoramica, la rinnovata Garden Spa immersa nei rigogliosi giardini e ancora l’accesso diretto alle Terme Merano. Uno spettacolo della natura e del relax.

 

Soundtrack

So Much Magnificence – Miten & Deva Premal

  info

hoteltermemerano.it

 

 

Valle d’Aosta: yoga festival tra i monti

Photo credits Lorenzo Belfrond

In Valle d’Aosta si celebra la Giornata internazionale dello yoga con un appuntamento imperdibile, la quarta edizione degli Yoga Mountain Days, tre giornate all’insegna dello yoga, della meditazione e del benessere fisico e mentale. Camminate meditative, Summer camp per i più piccoli, pranzi solidali, incontri culturali e musicali sono solo alcune delle attività sviluppate intorno al tema di quest’anno “Respiriamo nella gioia”, alla ricerca ​di ​un momento di serenità e relax all’aria aperta e in tutta sicurezza.

Gli Yoga Mountain Days si terranno il 21 giugno al Forte di Bard, il 28 giugno a Courmayeur tra i prati e i boschi del Parco Bollino e il 5 luglio lungo i sentieri di Champoluc. Tre occasioni preziose per “ritrovarsi e respirare” insieme in un contesto naturale unico, fatto di luoghi antichi e suggestivi, ricchi di storia, tradizioni e di paesaggi mozzafiato.

 

Soundtrack

I Talk to the Trees – Brisaque Bahrens

info

lovevda.it

facebook.com/vdayoga

 

 

Dar Darma Riad, Marrakech: yoga con vista sui monti dell’Atlante

Per sfuggire ai ritmi frenetici della Medina di Marrakech, l’ideale è iniziare la giornata con di una lezione di yoga sulle ombreggiate terrazze del riad Dar Darma, da dove è possibile ammirare la catena dell’Atlante e l’orizzonte che la circonda. Il corso, guidato dalle maestre di Om Yoga, si svolge al sorgere del sole o al tramonto ed è adatto sia ai principianti che ai più esperti. Tante le discipline tra cui scegliere: tra i più gettonati, i corsi di Hatha, Vinyasa, Ashtanga e Yin Yoga, ma su richiesta è possibile prenotare anche Floor Barre, QI Gong e lezioni di meditazione.

A seguire, il riad organizza un momento detox a base di cibi e bevande preparati con ingredienti naturali. A disposizioni degli ospiti anche una piccola piscina: un tuffo rigenerante è quello che ci vuole per chiudere in bellezza una sessione di benessere completa.

 

Soundtrack

At Dusk – Chanson Arabe Académie

da playlist “Dar Darma Vibes”

 info

dardarma.com