All’inizio è stata la decisione di assecondare un desiderio del papà, già introdotto nel mondo della ristorazione. Poi questa osteria di pesce (che i crostini a Firenze li fanno tutti”), è diventata, quattro anni fa, il loro progetto di vita.

Carlotta e Gerardo, 23 anni, gemelli, identici per la verità solo nel sorriso, sono belli. Passano con delicatezza fra i tavoli ed hanno occhi dall’espressione gentile ed entusiasta. Sono felici di lavorare assieme e si vede: vanno d’accordo e si muovono all’unisono in un insieme di gesti che si completano. E di questi tempi è davvero un bello spettacolo.

Il loro è un piccolo locale al di là dell’Arno, che all’inizio era specializzato solo in piatti freddi, ma poi è cresciuto, canna fumaria e cucina compresa, trasformandosi in un indirizzo conosciuto soprattutto dai fiorentini, oltre che dai turisti. Piatti semplici con ingredienti selezionati con cura dal papà che, “abituato alla cucina buona della mamma”, di cibo se ne intende.

Luci calde e atmosfera rilassata, tante bottiglie alle pareti, legno chiaro per gli arredi, con pareti in contrasto. Qui ci si sente fra amici, ed è proprio questo che i due fratelli volevano realizzare una piccola porzione di mondo fatto apposta per loro e per coloro che, entrando qui, vogliono farsi coccolare.

Contacts

BOCCADARNO, FIRENZE

Address

Via di S. Niccolò, 56
Firenze Italia

Map