Breganze. Storie di vino, uomini, donne e imenotteri golosi

Vai tu a spiegare a un wine lover cinese cos’è l’Italia del vino. Se sei fortunato e hai davanti un interlocutore che riesce a indicare il nostro paese in una cartina muta dell’Europa allora è più facile. Almeno in apparenza però, perché una volta che hai sciorinato la sequela “Toscana-Chianti-Brunello-Piemonte-Barolo-Prosecco-Amarone” e cerchi di andare più in profondità ti puoi trovare nei guai. Com’è successo a me, pochi giorni dopo aver visitato il territorio di Breganze, nel vicentino. Un collega dagli occhi a mandorla, che vive dall’altra parte del mondo, mi manda una mail e mi chiede notizie su “quel vino che ha assaggiato e che gli piace tanto”. Poi s’informa sui miei recenti tour enoici e viene fuori, per l’appunto, il nome Breganze. Gli confido di aver conosciuto uomini e donne meravigliosi, che con grande passione operano in un territorio piccolo piccolo, ma denso di suggestioni, di qualità, di tradizioni. “Sono tutti diversi” gli scrivo “ognuno interpreta il proprio ruolo come un solista. Ma alla fine la sensazione è quella di un’orchestra disciplinata e affiatata. E’ una splendida terra Breganze, fidati” concludo.

Pochi giorni dopo, dalla sua risposta in cui mi chiede di approfondire il racconto, capisco quanto è difficile comunicare le piccole realtà del vino italiane, così sfaccettate e peculiari, così complesse agli occhi di chi, a migliaia di chilometri, vive quotidianamente di stereotipi enoici dalla mastodontica fama planetaria. Qui, a Breganze, è tutto minuto, intimo e raccolto. Avrei voluto prendere un aereo invece di continuare a scrivere. Volare in Cina, convincere il mio amico a seguirmi e portarlo qui, in questo fazzoletto di terra vicentina. Fargli ammirare le Ville palladiane disseminate in un panorama rurale e terso, indicargli le mille torri colombaie che hanno regalato alla tradizione culinaria il leggendario Toresàn, il piccione allo spiedo cotto lentamente per ore. Confessargli che qui a Breganze c’è un imenottero goloso, una vespa, che non resiste alla tentazione di fiondarsi sugli acini pregni di succo e zucchero della Vespaiola, il vitigno principe di Breganze, con cui si produce il celebre Torcolato. Che questo vino dolce e delizioso si chiama così perché i grappoli vengono attorcigliati ad una corda e appesi a travi di legno nelle soffitte per quattro mesi fino a quando la concentrazione è tale che giunge il momento di torchiarli e ottenere un nettare suadente e acido. Vorrei spiegargli che con quell’uva preziosa si producono anche ottimi vini fermi, di grande mineralità e freschezza, e che ci sono pure grandi rossi qui a Breganze, simili a quelli che lui beve normalmente, fatti con un taglio bordolese: intensi e profondi, nati non per caso o imitazione. Infine gli spiegherei che ogni singolo vino, a Breganze, spunta direttamente da una storia antica, e che accanto a Cabernet Sauvignon e Merlot ci sono tanti vitigni autoctoni di cui gli uomini e le donne di Breganze non si sono dimenticati affatto. Ma temo che solo nominando Gruaio, Groppello, Pedevento o Refosco andrebbe in confusione. Forse lo porterei a Marostica, in un borgo sbalorditivo. E sono certo che osserverei lo stupore nei suoi occhi mentre studia con attenzione le mosse della gigantesca partita a scacchi vivente che si svolge sulla piazza centrale.

It’s all incredible, here” mi direbbe.

Già, tutto incredibilmente buono. E vero.

 

B R E G A N Z E P E D I A

 

UOMINI E DONNE DI BREGANZE

Piccole aziende a conduzione familiare, una grande cooperativa, produttori innovativi e dinamici, una cantina che ha fatto la storia del territorio: a Bregnaze abbiamo incontrato molti uomini e donne tutti uniti dalla consapevolezza delle proprie radici e di un futuro da costruire assieme.

Fausto Maculan, Azienda Maculan

La famiglia di Mirco Gottardi, Azienda Vignaioli Contrà Soarda

Famiglia Mazzucato, Azienda Io Mazzuccato

Stefano e Adriano Zonta, Azienda Vigneto Due Santi

Roberto Benazzoli, Azienda Le Vigne di Roberto

TASTING MEMORIES

 

In tre giorni a Breganze ho assaggiato moltissimi vini che si distinguono per peculiarità e caratteristiche, dal profondo spessore dei rossi a taglio bordolese, alla vivacità dei bianchi, freschi e bevibili anche nella versione dolce. E qualche sorpresa molto positiva addirittura nel versante bollicine. I dieci “coup de coeur” sono:

 

Angarano Bianco 2011 Breganze Vespaiolo Doc – Villa Angarano Srl
100% Vespaiola coltivata su terreni alluvionali di Bassano del Grappa

 

Cabernet Breganze Doc Riserva Kilò 1998Cantina Beato Bartolomeo da Breganze
100% Cabernet Sauvignon dell’area Doc Breganze

 

 

Cavallare 2012 – Vigneto Due Santi di Zonta SSA
50% Merlot, 50% Cabernet Franc coltivati sulle colline vulcaniche e sui pendii calcarei in località Marsan (Marostica)

 

Crosara 2013 – Maculan Soc. Agr.
100% Merlot coltivato su colline vulcaniche e tufacee tra le località Ferrata e Santo Stefano

 

 

Fratta 2004 – Maculan Soc. Agr.
60% Merlot (vigneto Villa Elettra) e 40% Cabernet Sauvignon (vigneto in zona Ferrata)

 

 

Pedevendo – Miotti Firmino Az. Agr.
100% Pedevento coltivato su una collina vulcanica a Colle di Santa Lucia (Breganze)

 

 

Torcolato Breganze Doc 2015 – Coldovigo S.S.
100% Vespaiola coltivata sulle colline di Breganze

 

 

Torcolato Breganze Doc 2012 – Maculan Soc. Agr.
100% Vespaiola coltivata sulle colline tufacee e vulcaniche della Doc Breganze

 

 

Vignacorejo 2008 – Vignaioli Contrà Soarda di Mirco Gottardi
100% Pinot Nero coltivato sulle colline di Bassano del Grappa su terreni vulcanici

 

 

Vignasilan 2013 – Vignaioli Contrà Soarda di Mirco Gottardi
100% Vespaiola coltivata sulle colline di Bassano del Grappa su terreni vulcanici

 

 

 

 

IL CONSORZIO BREGANZE DOC

 

La Pedemontana Vicentina è da sempre terra di grande tradizione viticola e dal 1969 si fregia della Denominazione di Origine Controllata Breganze, la prima del vicentino. La D.O.C. è gestita dal Consorzio di Tutela che ha sede in Breganze: costituito nel 1982 da cinque produttori vitivinicoli della zona (Cantina B. Bartolomeo, Bonollo Giuseppe, Maculan Vini, Novello Gino – Villa Magna e Stefani Giovanni viticoltore) conta oggi diciotto soci vinificatori.

Dal punto di vista enologico, la D.O.C. Breganze raggruppa quindici tipologie di vini: Bianco, Tai, Vespaiolo, Vespaiolo Spumante, Pinot Grigio, Pinot Bianco, Chardonnay, Sauvignon, Rosso, Merlot, Cabernet, Cabernet Sauvignon, Pinot Nero, Marzemino e Torcolato.

Tra questi il più famoso e rappresentativo è sicuramente il Breganze Torcolato, ottenuto dai più bei grappoli appassiti di Vespaiola, la varietà autoctona di Breganze.

 

IL TERRITORIO

Marostica

Una striscia di terra collinare che si stende per circa venti chilometri, fra i fiumi Astico e Brenta. Di quest’area Breganze è quasi il centro geografico, mentre gli altri capisaldi sono a ovest Thiene e a est Bassano del Grappa.

Un paesaggio costellato da numerose Ville Venete. Partendo da ovest verso est troviamo Villa Ghellini e Villa Verlato a Villaverla, Villa Capra Carretta a Carrè e il Castello Colleoni nel centro storico di Thiene. Proseguendo incontriamo a Lugo Villa Godi Malinverni, prima opera del grande architetto Palladio e Villa Piovene di Lonedo; Villa Capra a Sarcedo e Villa Giusti a Zugliano, per poi scendere verso Villa Da Schio Cita a Montecchio Precalcino. All’interno di queste ville si possono ammirare importanti cicli di affreschi del manierismo cinquecentesco veneto, da Zelotti al Fasolo e del grande pittore Tiepolo. Ma la pedemontana vicentina offre anche incantevoli passeggiate in borghi storici come Bassano del Grappa, Schio, Thiene, Marostica.

Villa Capra

La storia e la cultura dell’area sono testimoniate anche da chiesette campestri e da antichi oratori ricchi d’arte come la chiesetta di San Giorgio di Velo D’Astico con un raro affresco dell’anno mille, quella di San Biagio di Grumolo Pedemonte o quella di San Pietro di Montecchio Precalcino e i grandi luoghi di culto come il Santuario della Madonna dell’Olmo a Thiene. A Breganze troviamo numerose Colombare (torri colombaie), costruzioni tipiche del paesaggio rurale fin dal medioevo, legate in particolare ai regimi feudali, che si servivano dell’allevamento dei columbidi per diversi scopi, dall’impiego in agricoltura alla difesa.

L’area è gelosa custode della propria identità culturale, testimoniata dalle rievocazioni storiche in costumi d’epoca come La Partita a Scacchi di Marostica, Thiene 1492 (rievocazione storica della concessione del Mercato Franco da dazi da parte del doge Agostino Barbarigo) o l’Arrivo della Reliquia di Zugliano.

Molti i prodotti dell’enogastronomia del territorio riconosciuti a livello europeo: il formaggio Asiago Dop, la Sopressa vicentina Dop, l’Asparago bianco di Bassano Dop, la Ciliegia di Marostica Igp, il Mais Marano e piatti prelibati come il Bacalà alla vicentina, il Toresan allo spiedo o i Bigoi co’ l’arna.

 

 

I SOCI DEL CONSORZIO E DELLA STRADA DEL TORCOLATO OGGI

AGR. BASTIA DI MARIO SACCARDO

Via Bastia, 10 – 36030 Montecchio Precalcino (VI)

www.tenutabastia.com

 

BONOLLO GIUSEPPE AZ. AGR.

Via Alteo, 23 – 36030 Fara Vicentino (VI)

m_bonollo@yahoo.it

 

CÀ BIASI DI DALLA VALLE INNOCENTE AZ. AGR.

Via Fratte, 12 – 36042 Breganze (VI)

cabiasi@libero.it

 

CANTINA BEATO BARTOLOMEO DA BREGANZE S.C.A.

Via Roma, 100 – 36042 Breganze (VI)

www.cantinabreganze.it

 

COL DOVIGO S.S.

Via Brogliati Contro, 38 – 36042 Breganze (VI)

www.coldovigo.com

 

DIESEL FARM SOC. AGR. SRL

Via S. Benedetto, 2 – 36061 Marostica (VI)

www.dieselfarm.it

 

IO MAZZUCCATO

Via San Gaetano, 21 – 36042 Breganze (VI)

www.iomazzucato.it

 

LA COSTA SOC. AGR. SRL

Via Cà Ronzani, 1 – 36030 Sarcedo (VI)

www.cantinalacosta.it

 

LE COLLINE DI VITACCHIO GIAMPIETRO

Via Brogliati Contro, 46 – 36042 Breganze (VI)

simone.vitacchio@libero.it

 

LE VIGNE DI ROBERTO

Via Perlena – 36030 Fara Vicentino (VI)

www.levignediroberto.it

 

MACULAN SOC. AGR.

Via Castelletto, 3 – 36042 Breganze (VI)

www.maculan.net

 

MIOTTI FIRMINO AZ. AGR.

Via Brogliati Contro, 53 – 36042 Breganze (VI)

www.firminomiotti.it

 

TRANSIT FARM

Via Valle Zaccona, 25 – 36030 Fara Vicentino (VI)

www.transit.it

 

VIGNAIOLI CONTRA’ SOARDA DI MIRCO GOTTARDI

Strada Soarda, 26 – 36061 Bassano del Grappa (VI)

www.contrasoarda.it

 

VIGNETO DUE SANTI

Viale Asiago, 174 – 36061 Bassano del Grappa (VI)

www.vignetoduesanti.it

 

VILLA ANGARANO SRL

Via Corte, 15 – 36061 Bassano del Grappa (VI)

www.villaangarano.com

 

VITACCHIO EMILIO

Via Brogliati Contro, 52 – 36042 Breganze (VI)

www.vitacchioemilio.com

 

VILLA MAGNA di NOVELLO GRAZIELLA

Via Repubblica, 26 – 36066 Sandrigo (VI)

www.villamagnawines.com

 

Cover: Angela e Maria Vittoria Maculan

I N F O

 

Consorzio per la Tutela della D.O.C. dei Vini Breganze

Piazza Mazzini, 18 – 36042 Breganze (VI)

Tel/Fax 0445.300595

www.breganzedoc.it

 

Associazione Strada del Torcolato e dei Vini di Breganze

Piazza Mazzini, 18 – 36042 Breganze (VI)

Tel/Fax 0445.300595

www.stradadeltorcolato.it