“ENOICHE RIFLESSIONI” PER SAN VALENTINO

Lui è scuro, virile, dallo sguardo impenetrabile. Lei briosa, maliziosa e ammaliante. E tra di loro lo zampino di un dolce elisir d’amore

Tre vini “unusual” per celebrare il San Valentino con intensità, eleganza e bruciante passione.

 

LUI

E’ un maremmano dal temperamento selvaggio: Abundantia Maremma Toscana Doc, vino di punta dell’azienda Rigoloccio, nasce da un’attenta selezione dei vigneti aziendali in zona precollinare, che beneficiano dell’effetto mitigante delle brezze marine provenienti dalla vicina Isola d’Elba e dal Golfo di Follonica. La sosta in barrique di primo e secondo passaggio per 18 mesi sviluppa profumi intensi e avvolgenti di marasca, prugna, viola e spezie dolci. Rosso rubino intenso e impenetrabile, all’assaggio si offre pieno, deciso e morbido, proprio come un bacio appassionato. I tannini sono eleganti e vellutati, con struttura bilanciata dalla giusta acidità. Un vino di grande equilibrio ed estrema lunghezza, perfetto emblema del grande amore.

 

LEI

L’Astemia Pentita celebra l’amore in tutte le sue forme, proponendo le sinuose e iconiche bottiglie Uomo e Donna, quale cadeau ideale per festeggiare il giorno più romantico dell’anno. Le bottiglie de L’Astemia Pentita, nelle loro forme maschile e femminile, sono “un omaggio alle persone”, come afferma l’imprenditrice Sandra Vezza, che le dedica a chi lavora con impegno costante per ottenere vini che rappresentano l’eccellenza delle Langhe. Il Dinamico esprime già al naso aromi di frutta matura (more e ciliegie), arricchendosi col passare dei minuti di sensazioni più evolute (cuoio, spezie) fino ad arrivare a piacevoli note di legno, che ben si amalgamano al bouquet. Il sorso è molto piacevole, segnato da un tannino vivace, ma non aggressivo. Splendida la freschezza, che ne accentua la bevibilità e i possibili abbinamenti gastronomici.

 

L’ELISIR

Un vino nato dall’amore per la terra e coltivato nel cuore del Collio friulano: il Picolit dell’Azienda Agricola Pighin, con la sua innata dolcezza e i suadenti profumi di miele, è il perfetto elisir d’amore per la lunga notte di San Valentino. Il Picolìt è un vitigno a bacca bianca autoctono del Friuli, raro e famoso, caratterizzato dalla scarsa presenza di acini sui grappoli che ne esaltano a maturazione la sua naturale dolcezza. Un vino dalla spiccata dolcezza naturale, in perfetto equilibrio con l’acidità: profumi di miele d’acacia, albicocche fresche, crosta di pane e vaniglia. Il sorso è suadente, armonico e … irresistibile.