FESTIVAL D’ESTATE IN FRANCIACORTA

Ritornano i tradizionali appuntamenti franciacortini di giugno, occasione per scoprire la Franciacorta meno nota e vivere un territorio dalle molte peculiarità ancora parzialmente celate. Si comincia con “Aspettando il Festival d’Estatedal 2 al 16 giugno, due settimane per vivere profondamente il territorio, visitare le cantine, incontrare i produttori e i ristoratori della Strada del Franciacorta, attraverso momenti di cultura, tradizione e gastronomia.

Il weekend dal 2 al 4 giugno sarà dedicato alla cultura, insieme al FAI–Delegazione di Brescia, che da sempre tutela i luoghi belli d’Italia e guiderà gli ospiti nella Franciacorta nascosta, visitando il Museo Agricolo e del Vino Ricci Curbastro, Palazzo Torri a Nigoline di Cortefranza, il Museo d’Arte Contemporanea Remo Bianco, il Palazzo Gnecchi, la Sala del Teosa a Cologne, La Santissima a Gussago e numerosi altri siti museali.

Il weekend dal 10 all’11 giugno sarà invece dedicato allo sport, attività all’aria aperta per tutti i livelli, con escursioni a piedi e in bicicletta ma sempre con una sosta in cantina. Un ricco palinsesto di micro eventi punteggia il calendario della manifestazione amata dai wine lovers, dopo la visita in cantina e la degustazione, tanto altro. Barone Pizzini punta sul “Vivere il significato di Biodiversità”, con una passeggiata in vigna insieme a un esperto che illustrerà le principali varietà vegetali presenti nel vigneto biologico. Villa di Franciacorta propone “Emozione in Verticale”, svelando cinque annate del Brut Emozione, in una degustazione sensoriale di millesimi unici e propone un brunch in vigna, per apprezzare la poesia del terroir Villa e respirare la “natura” e il panorama delle colline.

Tenuta Ambrosini punta sul tipico con una degustazione di Sardine del Lago d’Iseo (presidio Slow Food) e Polenta Bresciana, in abbinamento al Franciacorta Brut. Mosnel apre al nordic walking, con passeggiate nei dintorni della tenuta e un laboratorio di cosmesi fai-da-te, dove realizzare insieme a un esperto, due cosmetici a base di lavanda.

Chef Dario Guidi (ph Max Pisati)

Berlucchi Guido incontra l’arte con le opere dei giovani talenti del Borgo degli Artisti di Bienno, che rileggono la naturalità dei materiali d’arte e dei Franciacorta. Poi le jazz session degli Hot Three, le chitarre di Sandro Gibellini e Marco Poli e la voce di Adele Guglielmi. Finger food a cura dello chef Dario Guidi dell’Antica Osteria Magenes di Gaggiano.

Bellavista invita a riscoprire il territorio, con una visita al centro storico di Erbusco, al Castello Medievale e alla Chiesa romanica del XIII secolo di Santa Maria, con affreschi del 1200 e un’opera attribuita a Gentile da Fabriano. Ma anche tanta gastronomia con un ampio ventaglio di golose opportunità da vivere negli agriturismi e nei ristoranti tipici della zona.

Per entrare poi nel vivo del Festival d’Estate, che si tiene invece nel week-end del 17 e 18 giugno. Sabato 17 giugno si potrà scoprire il territorio con i suoi vini, i suoi prodotti e i suoi cibi, attraverso le cantine, le distillerie, gli artigiani del gusto, coinvolti in tanti piccoli eventi a tema, visite guidate e degustazioni. E alla sera un grande evento che toccherà ristoranti, trattorie e agriturismi associati alla Strada del Franciacorta, lasciando libera creatività a ciascuno con menù dedicati al territorio.

Domenica 18 giugno, invece, un’appuntamento nello storico Palazzo Monti della Corte di Nigoline, fra le più suggestive dimore nobiliari franciacortine, l’affascinante parco secolare e l’antico brolo diverranno location di una grande festa en plein air, a base di piatti d’autore, prodotti franciacortini ed eccellenze gastronomiche. Ma anche un Banco d’assaggio con oltre 50 cantine per poter assaggiare e capire le varie tipologie di Franciacorta, incontrando i produttori.