Vivere la Franciacorta per davvero significa passeggiare per i vigneti, toccare l’uva matura, assaggiare i frutti di un lavoro durato anni, ma soprattutto incontrarne i protagonisti. Una regione del vino unica, dove le bollicine sono parte integrante dello skyline del territorio e ne animano l’operosa attività dei suoi produttori, che in questi anni hanno contribuito senza mai sottrarsi a elevare l’enologia italiana, arrivando sulle tavole più qualificate del mondo. Tra i precursori dell’universo Franciacorta un posto di riguardo spetta senz’altro a Vittorio Moretti, fondatore di Bellavista, una florida tenuta che abbraccia il Monte Orfano, lussureggiante promontorio nei dintorni di Erbusco (BS), non lontano dal Lago d’Iseo.

 

Vigneti Bellavista

 

Fondata nel 1977, oggi è costituita da vigne poste in dieci diversi comuni della Franciacorta, che risalgono anche al 15° Secolo e ha continuato ad affermarsi senza battute d’arresto per la qualità delle sue produzioni e per essere sempre un passo avanti agli altri. Nasce “Meraviglioso”, circa 3.000 magnum per pochi eletti, che Mattia Vezzola, storico enologo della casa vitivinicola franciacortina, ha voluto rappresentare interpretando il preciso pensiero di Vittorio Moretti e della figlia Francesca, andando cioè a raccontare il significato più autentico di Bellavista e il pensiero del suo fondatore.

 

Francesca Moretti e Mattia Vezzola

Un unicum, che esprime territorio, tradizione e passione, formato da un sapiente connubio di annate straordinarie, che è entusiasmo, ma anche saper attendere il momento. Tecnica e cuore per realizzare la riserva delle riserve, attraverso la scelta di sei annate storiche, intitolate a Vittorio Moretti, le migliori: 1984, 1988, 1991, 1995, 2001, 2002. Un vino che riunisce trent’anni di vendemmie e racchiude la filosofia di Bellavista, freschezza, sapidità, mineralità e verticalità, attraverso l’essere tradizionali e innovatori al tempo stesso, risultato una smisurata complessità olfattiva, una frutta matura al punto gusto, un’acidità di caratura avvolgente e piena. Una bevuta che è momento esperienziale ed essenza autentica di un territorio, di un brand, di un uomo, che sono la storia della Franciacorta, espressione di produzioni uniche che hanno portato il metodo classico nei grandi contesti internazionali. Un’incredibile longevità che ha spostato l’asticella dell’impossibile, oltrepassando traguardi mai immaginati, raggiungendo picchi mai espressi prima.