Sabato 22 luglio si rinnova la magia di Barolo Night

Una notte di mezza estate, un evento magico, musica e vini pregiati: è Barolo Night.

La cena itinerante, giunta alla 15° edizione e prevista il 22 luglio, si compone di quattro tappe nella suggestiva scenografia architettonica di La Morra (CN), borgo adagiato tra le dolci colline delle Langhe, dal 2014 patrimonio dell’UNESCO.

Un’occasione speciale per gustare l’essenza del “re dei vini”, il Barolo, in un’entusiasmante verticale di sfumature.
Ottenuto da uve Nebbiolo con un invecchiamento minimo di tre anni, di cui almeno due in botti di legno di rovere o di castagno, il Barolo è l’autentica gemma dell’enologia italiana. Ha origine nel cuore delle colline di Langa, a pochi chilometri a sud della città di Alba. Si presenta morbido e vellutato, brillante e di colore rosso granato con riflessi aranciati. Il profumo, intenso, evolve dal sentore di viola e di rosa canina appassita al “goudron”, sfumando in bouquet etereo, molto peculiare. Per il suo tenore alcoolico (la gradazione minima è di 13 gradi) e la sua ricchezza di sostanza è un vino che deve essere bevuto dopo i tre anni ma eccelle anche con un invecchiamento prolungato.

Il menu per la serata prevede innumerevoli delizie: dal plateau di ostriche crude servite con il pane nero e burro, alla cipolla cotta al sale con crema di patate burrosa, alle fettuccine di farro, ragù di coniglio, nocciole e scaglie di Castelmagno, per concludere con mousse di fragole, ribes nero e rabarbaro; il tutto accompagnato da tre grandi annate di Barolo, 2006, 2009, 2013 dei “vigneron” di La Morra.