WINE TASTING VARESE: L’ATELIER DEL VINO

Manca meno di un mese a Wine Tasting Varese, un vero Atelier del Vino che si svolgerà nella stupenda cornice di Villa Andrea Ponti domenica 25 marzo. I due “stilisti”, Luca Savastano e Ivano Antonini, sono riusciti anche quest’anno a creare un punto d’incontro tra case vinicole e wine lovers, tutti accomunati dalla convinzione che il vino è qualcosa di divino.

Nelle sale di Villa Andrea Ponti gli spazi espositivi saranno delle vere e proprie passerelle dove prestigiose cantine sfileranno sotto lo sguardo incuriosito di Dante e Michelangelo, le cui statue ornano il salone principale della celebre residenza.

Seguendo il concetto di “atelier del vino” i produttori presentano le proprie creazioni agli ospiti dell’evento, che hanno la possibilità di degustare e aumentare le loro competenze tramite il dialogo con i produttori.

Questo “incrocio culturale” tra chi ama il vino e chi, con la medesima passione, lo produce è un’opportunità straordinaria di crescita, conoscenza e comunicazione. Grand Atelier, Atelier dello Champagne e Atelier International sono le tre sezioni in cui etichette nazionali ed estere saranno in degustazione. E quest’anno ci sarà anche la novità dell’Atelier del Metodo Classico, con una selezione dei migliori spumanti italiani.

Grandi nomi del fine food come Calvisius, Upstream e Fjord saranno presenti nell’Atelier dello Champagne, mentre per tutta la durata della manifestazione gli ospiti potranno godere di intriganti preparazioni gastronomiche, tra le quali le celebri pizze gourmand di Antonello Cioffi della Pizzeria La Piedigrotta di Varese.

Parlando di moda, versante vino ovviamente, il colore trendy della primavera / estate a Varese seguirà le “sfumature” del dosaggio: ecco, infatti, sfilare gli Champagne con un basso dosaggio come Ultrà Brut di Devaux, Brut Nature di Ayala, Royal Reserve Non Dosè di Philipponnat e Extra Brut Extra Old di Veuve Clicquot. Nell’Atelier dello Champagne saranno presenti oltre 20 Maison che proporranno la loro cuvée non millesimata, un rosé e una selezione (riserva o millesimo).

Sarà l’occasione per farsi ancora ammaliare dalle nostre amate bollicine d’oltralpe, come nell’edizione scorsa dove ricordiamo con emozione il Quintessence 2005 di Franck Pascal (elegante e fine, minerale e sapido) e Devaux 2008 di Veuve A. Devaux (fruttato con un finale caldo e minerale e una bella persistenza).

Appuntamento quindi a Varese!

 

Info

www.winetastingvarese.it