IL PANETTONE REALE DELLE LANGHE DI GIAN PIERO VIVALDA

Il desiderio di una pasticceria alta, artigianale, fatta con una selezione dei migliori ingredienti che il territorio italiano può offrire (e che rispecchia la filosofia dello storico ristorante bistellato piemontese) si incarna a pieno nel panettone creato da Gian Piero Vivalda e prodotto nel suo AtelieReale, il laboratorio di panificazione inaugurato nel 2016 e presentato alla stampa lo scorso Maggio 2019.
La sua lunga lievitazione naturale, con lievito madre, è la perfetta espressione di una grande e insuperabile tradizione italiana.

Il Panettone Reale delle Langhe di Gian Piero Vivalda è dunque un panettone a lunga lievitazione naturale, impastato con farine macinate a pietra, con il succo d’Uva Moscato d’Asti Saracco, le scorze di arancia candita Agrimontana, l’acqua minerale naturale di sorgente alpina Sparea e il burro Inalpi di filiera piemontese certificata: tutti ingredienti di eccellenza che ne esaltano il gusto e la fragranza, rendendolo un dolce davvero unico.

Nata nel 1815 quale locanda a metà tra mescita e stazione di posta nel cuore di una piana cuneese sospesa tra Langhe e Monviso, in una bisecolare cascina di famiglia, L’Antica Corona Reale è oggi un raffinato ristorante con orto, insignito di due stelle Michelin (dal 2009), quattro capelli nella Guida 2019 dell’Espresso, membro di Relais & Châteaux ed apprezzato da una vasta clientela italiana e straniera, e dal 2016 con annesso laboratorio di pasticceria (AtelieReale).
Lo chef Gian Piero Vivalda rappresenta la sesta generazione della medesima famiglia alla guida dell’intera realtà.

AtelieReale viene inaugurato nel 2016, proprio a lato del dehors estivo del ristorante, recuperando gli ambienti della vicina cascina: 200 mq di spazi luminosi, affacciati sui tavoli sotto il pergolato da un lato, e sull’orto dall’altro, dotati delle migliori attrezzature disponibili, tra cui una cucina Molteni rosso fuoco, un’impastatrice e due celle lievitatrici.
Tutti i giorni la clientela più affezionata usciva dal ristorante con almeno un pacco dei nostri grissini stirati a mano ; pensare di aumentare la produzione è stato del tutto naturale” racconta lo Chef.
Così ha aperto l’AtelieReale.
Il primo panettone nacque quasi per scherzo nel 2010 utilizzando un forno statico, l’anno successivo ne produssero 500 da regalare agli ospiti: da quel momento la crescita divenne esponenziale.

Responsabile di AtelieReale sin dall’apertura è il pasticcere cuoco Luca Zucchini (Torino, classe 1988), già capo-pasticcere del ristorante dal 2011, un cuoco di formazione, pasticcere autodidatta per passione, con specializzazioni nella panificazione e lievitazione fatte presso Morandin (con Rolando e la figlia Francesca) e in pasticceria con il Campione del Mondo Fabrizio Donatone.