UNA MOSTRA FOTOGRAFICA PERFETTA

La mostra fotografica è uno dei momenti più importanti per un artista, soprattutto per quelli emergenti. È una chance fondamentale per farsi conoscere e capire se le proprie opere possono essere apprezzare da un pubblico più o meno ampio. Una mostra diventa anche un’occasione per discutere con il pubblico stesso, per conoscerne i gusti e per modellare le mostre future in base ai consigli concreti che gli ospiti sapranno dare. Non si tratta solo di una questione di gratificazione personale, ma anche di programmazione. Esistono però alcuni elementi che vanno curati in modo molto attento, per dare vita a un evento interessante e piacevole per i visitatori.

 

Scelta del tema, del contenuto e del titolo

In primo luogo il fotografo dovrà scegliere in modo accurato il tema centrale della mostra fotografica, e pertanto selezionare quali foto esibire. Bisogna, infatti, saper dotare la mostra di un’ossatura concettuale per allestire seguendo un certo filo logico: non solo forma, comunque, ma anche contenuto. Ogni foto dovrebbe essere messa nella posizione di trasmettere un messaggio, possibile solo se sarà allestito un percorso di foto che rifletta il vissuto dell’artista, cosicché le immagini sapranno raccontare una storia. Anche la scelta del titolo dell’evento è importantissima, poiché deve saper riassumere in poche parole e comunicare il concept della mostra. Il suggerimento è di evitare preamboli o la struttura titolo più sottotitolo: il titolo dovrebbe essere breve, chiaro ma anche evocativo.

 

Dimensioni delle foto e didascalie

La foto è come una finestra sul mondo come spiega il fotoreporter Adriano Penco, ed è il modo migliore per esprimere un’idea. Tuttavia per comunicare il suo messaggio deve essere ben collocata all’interno del suo contesto espositivo. Raggiungere una perfetta armonia tra le dimensioni di stampa della foto e l’ampiezza della parete sulla quale sarà collocata è importante quanto la scelta del tema. Premesso che gli scatti dovranno essere ben visibili agli occhi della platea, per deciderne le dimensioni è bene sapersi orientare considerando le dimensioni delle aree a disposizione, valutando anche lo spazio da lasciare tra una foto e la seguente. Per quanto riguarda la fase di stampa stessa, invece, indipendentemente dal materiale scelto per riprodurre le foto, occorre prestare particolare attenzione alla resa dei colori, magari chiedendo di visionare delle immagini già stampate dalla tipografia incaricata. Infine, è buona regola assegnare a ciascuno scatto una didascalia, con tutte le informazioni rilevanti per il visitatore. Nella didascalia basterà indicare il titolo della foto, la data di scatto e possibilmente una breve descrizione del messaggio che vuole comunicare.

 

Scelta dello spazio espositivo e allestimento dell’ambiente

La scelta stessa della location che ospiterà la mostra concorrerà a comunicare il messaggio delle foto, lo stesso vale per la scelta delle luci. Dei punti luce strategici posti in prossimità di ogni foto aiuteranno a dare a ciascuna il giusto risalto. In prossimità dell’entrata o dell’uscita, è consigliabile anche allestire una postazione dove lasciare a disposizione un libro firme, in questo modo i visitatori potranno esprimere la loro opinione in merito alla mostra. Accanto al libro firme si potrebbe predisporre anche un contenitore con delle penne personalizzate con il proprio nome e numero di telefono, ordinabili facilmente anche su internet, da dare in regalo a chi ha assistito alla mostra. Un gadget del genere aiuterà i visitatori a ricordarsi dell’evento e soprattutto dell’artista che, chissà, un domani potrà anche essere ricontattato per un servizio fotografico.

 

Pubblicizzare l’evento

Naturalmente a livello organizzativo bisogna selezionare una data e pubblicizzare la mostra. Per quanto riguarda la prima, bisogna scegliere un giorno dove potenzialmente ci sarà maggiore afflusso di pubblico, quindi è consigliabile evitare di sovrapporsi ad altri eventi. Bisognerà poi rendere nota la data della mostra facendo della pubblicità. È buona prassi sfruttare tutti i canali che si hanno a disposizione, sia tradizionali che online, e predisporre del budget a questo scopo. Il primo passo sarà quello di stampare e distribuire delle brochure, poi informare i quotidiani locali e inviare un comunicato stampa da far pubblicare. Inoltre occorre sfruttare le potenzialità del web e attivarsi per la creazione del relativo evento nei principali social network e diffonderlo nella propria rete di contatti. Un’azione combinata di questi canali, uniti a un buon passaparola, aiuteranno il fotografo a dare vita a un evento memorabile.