MB&F, LEGACY MACHINE N° 2 WHITE GOLD PURPLE

Negli esseri umani lo spettro visibile della luce cade tra il rosso e il viola. I raggi infrarossi e ultravioletti si trovano appena oltre questi due estremi. Quando osserviamo il colore viola, ciò che i nostri occhi stanno effettivamente assorbendo è la più alta frequenza possibile di luce che l’occhio umano è in grado di percepire.

 

Allo stesso modo, la Legacy Machine N° 2 si trova all’estremità più alta dello spettro dell’orologeria. Nel 2013, quando è stata presentata per la prima volta, si è mostrata come una delle espressioni più lungimiranti nel panorama dell’orologeria meccanica tradizionale del mercato. Ancora oggi, la LM2 rappresenta un traguardo nel campo dell’orologeria innovativa. Inoltre, la nuova versione, caratterizzata da un quadrante viola dalla profondità visiva che cattura lo sguardo, esprime al meglio questa posizione.

Ancora in oro bianco, materiale già utilizzato in una delle edizioni di lancio, la LM2 racchiude il suo motore ipnotico in una cassa discreta ma preziosa. Sulla scia dei ponti più lucenti del bilanciere nella versione ridisegnata della LM2 Titanium, la LM2 White Gold Purple offre un’interpretazione più elegante dell’estetica industriale originale rispetto alla prima LM2. Il quadrante a raggiera deve il suo colore viola fluo al processo di deposizione chimica da vapore (CVD), che ricopre uniformemente la superficie del quadrante e gli conferisce una colorazione sfaccettata sotto diverse angolazioni della luce, da un viola intenso a una tonalità quasi elettrica di viola fluo.

Le Legacy Machine sono sorprendenti reinterpretazioni delle invenzioni dei più grandi Maestri Orologiai di tutti I tempi. Il Legacy Machine N° 2 si presenta con un look contemporaneo datogli dal surreale aspetto dei due bilancieri volanti, quasi sospesi al di sopra del quadrante grazie all’ausilio di quattro bracci ad arco. Ma non facciamoci ingannare: LM2 è un orologio che è diretto discendente di progetti che hanno 250 anni, elaborati dai più grandi Maestri Orologiai che siano mai esistiti: Abraham-Louis Breguet (1747- 1823), Ferdinand Berthoud (1727 – 1807) e Antide Janvier (1751-1835).

Queste leggende del 18esimo secolo hanno un elemento in comune, che non è il genio ma il fatto che tutti e tre hanno progettato e costruito orologi con due bilancieri. I due bilancieri oscillanti rendono omaggio a uno dei più rari sistemi meccanici della storia dell’orologeria: il doppio organo regolatore. Ancora più raro trovare due organi regolatori che trasmettono ad un unico treno ruote, per mezzo di un differenziale.

Il quadrante del Legacy Machine N° 2, visibile al di sotto di un vetro zaffiro estremamente bombato, è l’espressione di un movimento incredibilmente rifinito e rappresenta un esempio sorprendente di semplicità e simmetria. Dall’alto verso il basso, troviamo il quadrante a ore 12 laccato con le lancette in oro azzurrate che viene perfettamente bilanciato dal grande differenziale a ore 6. A sinistra a destra si trovano i due bilancieri sospesi con le rispettive ruote di scappamento che sono lo specchio dei due bariletti nascosti sotto il quadrante. Mentre l’occhio viene rapito dai due bilancieri, il differenziale planetario, vero cuore pulsante del Legacy Machine No. 2, siede fiero appena sotto al centro del quadrante. Un’incredibile impresa di micro-ingegneria: la difficoltà è anche nella trasparenza che abitualmente è scarsa negli orologi con più di un organo regolatore con differenziale, in considerazione dell’enorme difficoltà nel creare il complesso meccanico. Il differenziale ha tre funzioni: trasferire l’energia ai due organi regolatori; ricevere la scansione del tempo individualmente da ogni bilanciere; trasmettere questa lettura temporale al treno ruote, dove finalmente si manifesta sottoforma di indicazione del tempo.

Il movimento del Legacy Machine N° 2 è stato sviluppato su istruzioni di MB&F da Jean-Francois Mojon (vincitore del premio Best Watchmaker 2010 al GPHG) creatore di movimenti e il team di Chronode. Kari Voutilainen, acclamato orologiaio indipendente, ha studiato delle finiture stupefacenti e ha fatto sì che l’estetica del movimento rispecchiasse la qualità dei più tradizionali movimenti del XIX° secolo.

Côtes de Geneve immacolate, boccole in oro, angoli lucidati a specchio e ponti disegnati con angoli acuti (impossibili da riprodurre a macchina) mostrano l’impareggiabile bellezza delle finiture del movimento. In linea con lo spirito di MB&F, i nomi dei due uomini che hanno creato il movimento sono incisi sul retro.

A due secoli e mezzo di distanza MB&F celebra i tre più grandi pionieri nella storia dell’orologeria, unici creatori di orologi con due bilancieri, creando LM2, un orologio i cui due bilancieri restano sospesi al di sopra del movimento. Legacy Machine n. 2 è stata lanciata nel 2013 in oro rosso 18 carati, oro bianco 18 carati e un’edizione limitata di 18 pezzi in platino 950 rivisitata nel 2017 per un’edizione limitata di 18 esemplari in titanio. La Legacy Machine N° 2 White Gold Purple è l’ultima della serie, un’edizione limitata di soli 12 pezzi.

 

www.mbandf.com