“NATALE” AI CARAIBI

Indubbiamente Aruba è una delle destinazioni caraibiche che offre alcune tra le migliori spiagge al mondo e un clima caldo 12 mesi l’anno, ma fuggire dal freddo e dalla neve non è l’unica ragione per scegliere questo angolo di paradiso come meta delle vacanze natalizie. Il Natale e il Capodanno sono, infatti, festività molto sentite dagli arubani che li festeggiano con prelibatezze tradizionali e musica locale.

 

Sinterklaas

Seppur ad Aruba (Antille Olandesi) si celebri il Natale come nel resto del mondo, qui i festeggiamenti hanno inizio già a metà novembre grazie a Sinterklass, il protagonista delle festività olandesi che rappresenta Saint Nicholas. Circa un mese prima del Natale, gli Arubani danno il benvenuto a Sinterklaas che, accompagnato dal suo cavallo bianco e da un gruppetto di aiutanti chiamati Zwarte Pieten, sfila per le strade di Aruba lanciando dolcetti e regalini ai bambini. La tradizione vuole che i bambini lascino fuori dalla porta di casa carote e acqua per i cavalli di Sinterklaas e un paio di scarpe vuote che Sinterklass riempirà di prelibatezze regalando loro un dolce risveglio.

 

Ayacas

Poco prima delle festività le famiglie di Aruba si riuniscono per preparare un piatto tradizionale chiamato Ayacas, ricetta di origine venezuelana che gli Arubani hanno saputo rivisitare aggiungendo un pizzico di sapore caraibico. L’Ayacas è un fagottino di farina di mais ripieno di carne di manzo, maiale e varie spezie che viene avvolto in una foglia di banano e cotto in acqua salata. Solitamente, questo piatto viene cucinato in grandi quantità un paio di settimane prima del giorno di Natale e poi congelato. Una ricetta assolutamente imperdibile durante il vostro Natale ai Caraibi!

 

Gaita Bands

Come l’Ayacas, anche la musica gaita viene dal Venezuela. Gli Arubani hanno, infatti, assorbito molto dalla cultura venezuelana, aggiungendo però sempre un tocco personale. I gruppi di musica Gaita sono solitamente composti da cantanti donne accompagnate da musicisti che suonano diversi strumenti musicali, come il furuku, il cuarta, il piano e il timbal. Da ottobre a dicembre, nelle strade dell’Isola o presso le abitazioni locali, gli allegri ritmi Gaita trasportano arubani e visitatori verso lo spirito del Natale.

 

Dande e Pagara

Il capodanno ad Aruba è un evento molto sentito e atteso. I fuochi d’artificio illuminano il cielo di tutta l’isola, togliendo il fiato ai visitatori che avranno la fortuna di visitarla in questo periodo dell’anno. Gli Arubani salutano l’anno nuovo con la musica dande, che in papiamento (la lingua locale) significa “fare baldoria”: gruppi di musicisti si spostano di casa in casa suonando melodie allegre e contagiose che esprimono i migliori auguri di felicità per l’anno che sta per iniziare. Inoltre, in occasione del Capodanno, le famiglie arubane preparano il pagara: una lunga stringa di petardi di diverse dimensioni che viene collocato fuori dalle case durante i giorni precedenti il capodanno. Si narra che il suo scoppio allontani gli spirti maligni per l’anno che deve iniziare. Questa tradizione per gli Arubani è irrinunciabile: già alcune settimane prima dell’accensione fervono i preparativi e può succedere che gruppi di famiglie e amici si mettano insieme per creare un lungo pagara e dar vita a spettacoli che possono durare anche mezzora. A fare da sfondo a tutto questo spiagge bianche, sole caldo e il turchese Mar dei Caraibi, che restano comunque le ragioni principali per trascorrere il vostro Natale da sogno ai Caraibi.

 

 

www.aruba.com