LE 10 CASCATE PIÙ SPETTACOLARI DELLA REPUBBLICA DOMINICANA

La Repubblica Dominicana è conosciuta dai viaggiatori per la bellezza delle spiagge di sabbia bianca, le acque cristalline e per i tanti resort dotati di ogni confort per una vacanza di puro relax. Ma per chi ama l’avventura, l’isola è ricca di numerose attrazioni naturalistiche tra cui impressionanti cascate che lasciano i visitatori senza fiato e riservano ai più temerari degli scenari davvero inediti.

 

Le 10 delle cascate più spettacolari

 

Salto de Aguas Blancas

Visitare queste cascate nel cuore dell’isola nei dintorni di Constanza è un’esperienza unica. Accompagnati da guide turistiche specializzate, si percorre un sentiero di circa 10 km immerso tra i boschi, paesini di montagna e campi di mais fino a raggiungere i piedi della cascata, o si può anche decidere di fermarsi in punto panoramico per ammirarla dall’alto. Sono considerate le cascaste più alte delle Grandi Antille in quanto contano quasi 83 metri di altezza e si trovano a 1.680 metri sopra il livello del mare.

 

Salto del Rodeo

Situato nelle vicinanze di Bonao, sempre nel centro del paese, questa cascata è la seconda per altezza dell’isola (circa 50 metri) e si raggiunge attraversando percorsi immersi nella natura più rigogliosa. Oltre alla maestosità delle sue acque, la principale caratteristica è il particolare suono emesso dalla caduta dell’acqua ed è considerata una delle attrazioni turistiche più affascinanti al mondo (photo credits idominicanas.com).

 

Salto La Jalda

Collocato tra le località di Miches e Sabana de la Mar, precisamente a Loma de Magua a est dell’isola, nonostante sia poco noto, è considerato il salto più alto dei Caraibi, con più di 120 metri di altezza. Per raggiungere la cascata si può procedere in vari modi: si può arrivare a piedi camminando per 4 ore di tragitto, a cavallo due ore e mezza circa, o in elicottero (photo credits cocotrips.com).

 

Salto del Limón

Con i suoi 40 metri di altezza e la sua piscina naturale ai piedi di essa, il Salto del Limón nella penisola di Samanà merita una visita. La cascata è composta da tre gettate da cui fuoriesce l’acqua che scivola su una robusta parete di colore verde brillante, grazie alle felci e all’alto livello di umidità che caratterizza la zona. Il sentiero per raggiungerla è di media difficoltà: ci sono tratti pianeggianti, tratti più ripidi e due fiumi da guadare. È possibile fare il percorso a piedi e anche a cavallo immergendosi in un contesto naturalistico di rara bellezza.

 

Monumento Naturale Salto de Socoa

Situato in provincia di Monte Plata nella parte est dell’isola. la cascata è alta circa 20 metri e termina con una piscina naturale di acqua fredda cristallina dove è consentita la balneazione. Circondato da una vegetazione unica di un bosco umido tropicale, è un sito è ideale per le famiglie o per i gruppi di amici per una giornata di puro divertimento (photo credits guia-republica-dominicana.blogspot.com).

 

Salto Alto de Bayaguana

Sempre a Monte Plata, questa cascata è caratteristica perché composta da tre gettate perfette disposte in modo simmetrico che offrono uno scenario spettacolare. Le acque cristalline invogliano ad un bel bagno cullati dalle melodie della natura.

 

Charcos de los Militares

Conosciute anche come le “Le piscine di Dio”, sono situate sulla via panoramica che collega Santiago a Puerto Plata a nord dell’isola. Si tratta di tre cascate dalle acque limpide che rappresentano un vero e proprio tesoro per gli arditi esploratori. Data la difficoltà del percorso per raggiungerle, in quanto situate tra le montagne, è un luogo ancora inesplorato. Piccola curiosità: da qualche anno, Tim, un appassionato di turismo sostenibile, organizza tour giornalieri che fanno tappa in questo luogo magico (photo credits revestida.com).

 

Saltos de la Sabana

Sette incredibili gettate di acqua che sfociano nel fiume Sabana che offrono a tutti i visitatori un contatto diretto con la natura. Lo spettacolo è meraviglioso: acque in cui fare il bagno e una ricca vegetazione tropicale. Queste cascate sono situate a 14 km da Bayaguana e sono un’attrazione inedita, spesso sconosciuta anche agli abitanti della zona. Il complesso è privato e, per questo motivo, per la visita vengono offerti pacchetti turistici con possibilità di alloggio in bungalow ecologici, possibilità di tour guidati in jeep con visite alle caverne e ai vari sentieri tra le montagne (photo credits santiago30caballeros.blogspot.com).

 

Saltos de Damajagua

È considerato il punto di attrazione più importante di Puerto Plata a nord dell’isola. Si tratta di 27 piccole cascate e pozze con una profondità media di 7 metri. Si accede ad ognuna di esse salendo dalle cascate e tuffandosi in ogni pozza per passare al livello successivo con un livello medio-alto di difficoltà. Si tratta di una falla geologica dove si insinua l’acqua nelle insenature con larghezza di qualche chilometro con getti di acqua paralleli di altezza variabile fino a 13 metri. Dal 2004 è diventato Monumento Naturale. Tra tutti i percorsi, recentemente è diventato il meno “selvaggio” grazie alla costruzione di un ponte sospeso che consente l’attraversamento in modo più pratico.

 

Salto Jayan

Le sue acque discendono da altezze di 35 metri di altezza tra le montagne della zona del Parque Nacional Saltos de la Jalda in provincia di Miches. È circondato da una bellezza indescrivibile in quanto le cascate sono inserite in una scala di roccia di formazione naturale. È una chicca inesplorata e per questo mantiene ancora il suo fascino.

 

 

godominicanrepublic.com