WORLD’S BEST VINEYARDS 2020: PREMIATE TRE CANTINE ITALIANE

ll World’s Best Vineyards è il concorso internazionale interamente dedicato all’enoturismo lanciato a Londra dalla William Reed nel 2019. Pacchetti degustazione, tour, ambiente, vino e cibo, personale, rapporto qualità prezzo di prodotti e servizi, vista, reputazione, accessibilità: sono solo alcuni degli elementi che concorrono a determinare il prestigio di quelle che sono poi selezionate annualmente come le migliori cantine al mondo in termini di offerta turistica.

Siamo alla seconda edizione e il 13 luglio 2020 è stata svelata la fatidica Top 50 che, data l’emergenza sanitaria, è stata lanciata nel corso di una cerimonia virtuale su YouTube.

Zuccardi Valle de Uco

Bodega Garzón

Domäne Wachau

Al primo posto, per il secondo anno consecutivo, c’è Zuccardi Valle de Uco (Argentina) che si aggiudica anche il premio come migliore destinazione del Sud America. Resta invariato anche il secondo posto con Bodega Garzón (Uruguay), mentre al terzo posto troviamo Domäne Wachau (Austria) che si assicura, così, anche il premio come migliore destinazione in Europa.

Antinori nel Chianti Classico

Ceretto

Gaja

L’Italia si aggiudica tre posizioni con aziende ben note al pubblico nazionale e internazionale. Aziende di prestigio che, ancora una volta, raccontano il brand Italia nel mondo tra le quali troviamo due piemontesi: Gaja, al 36o posto, e Ceretto al 21o. La più alta in classifica è invece l’azienda toscana Antinori nel Chianti Classico che balza dal 18o posto dello scorso anno alla Top 10, posizionandosi al 9o posto.

La Top 50 del 2020 include, per la prima volta, vincitori in India, Bulgaria e Giappone. Ulteriori premi di rilievo sono i seguenti: Robert Mondavi Winery in Napa, California (5o e Migliore destinazione in Nord America); Rippon in Nuova Zelanda (13o e Migliore destinazione in Australasia); Delaire Graff Estate in South Africa (14o e Migliore destinazione in Africa). Château Mercian Mariko Winery assicura al Giappone il suo primo ingresso in classifica (30o e Migliore destinazione in Asia).

L’edizione 2020 è stata organizzata in partnership con Sonoma County Winegrowers. Durante la premiazione del concorso sia Andrew Reed, il fondatore, sia la presidente della Sonoma County Winegrowers, Karissa Kruse, hanno sottolineato quanto siano stati colpiti “dalla capacità di adattamento delle aziende vitivinicole alla situazione corrente”.

Un concorso rigoroso e inclusivo che prevede la partecipazione di oltre 18 Paesi e un meccanismo di votazione che coinvolge oltre 500 esperti di settore. Ciascun Paese ha un responsabile (Academy Chair) che recluta 36 esperti in totale anonimato. Ciascun esperto esprime 7 preferenze (di cui almeno 4 al di fuori del proprio Paese) e dal conteggio finale sono premiate le 50 aziende più votate al mondo.

 

 

LA CLASSIFICA 2020

 

worldsbestvineyards.com

 

Cover: Zuccardi Valle de Uco