ATELIER DELLO CHAMPAGNE: 6 MASTERCLASS DA SOGNO

Il 24 e il 25 marzo, presso il Palace Grand Hotel di Varese, Atelier dello Champagne sarà una porta d’ingresso su un mondo straordinario come quello dei vini più raffinati del mondo. Molti gli appuntamenti di riflessione e studio, tra cui 6 masterclass “da sogno”

 

Clos des Goisses Champagne Philipponnat

“Il carattere di Philipponnat ed i suoi parcellari”

by Alberto Lupetti

Domenica 24 Marzo alle ore 12.00 presso la Sala Gaudì al piano inferiore

 

Questa famiglia vanta una storia champenoise di quasi 500 anni e ancora oggi vede un Philipponnat alla testa della maison, che i più associano unicamente al vigneto più celebre (e forse migliore…) di tutta la Champagne, il Clos des Goisses, di cui si scoprirà durante la degustazione la sua storia e le sue caratteristiche uniche. Ma a Philipponnat va anche riconosciuto il merito di aver poi saputo proporre altre espressioni di grande fascino sia come estremizzazione dello stesso Clos des Goisses, sia del villaggio dove ha sede sia dagli anni Trenta.

in degustazione:

Cuvée 1522 millésime 2008
Blanc de Noir Mareuil-Sur-Ay 2006
Clos des Goisses 2009
Clos des Goisses 2007
Clos des Goisses Blanc de Noir Les Cintres 2008

 

Champagne Egly Ouriet

“L’artista del Pinot Noir e non solo …”

by Guido Invernizzi

Domenica 24 Marzo alle ore 14.00 presso la Sala Gaudì al piano inferiore

 

Ambonnay è il villaggio che più di altri richiama l’eccellenza del Pinot Noir della Champagne. In questo villaggio, dagli anni ’40, c’è una piccola azienda che da del tu a questo vitigno, creando degli autentici capolavori, dove la grande potenza è supportata da freschezza ed eleganza ad altissimi livelli. Sembrerebbe che Francis Egly sia munito di bacchetta e cilindro quando opera in vigna e in cantina. Solo che al posto del coniglio escono bollicine magiche, tipiche espressioni di un territorio e di una filosofia alla ricerca della costante eccellenza. Per imparare cosa significa la parola “terroir” in uno champagne, una bottiglia firmata Egly-Ouriet è un ottimo banco di studio. Meglio ancora se ha qualche anno dalla sboccatura alle spalle.

in degustazione:

Tradition
Millésime 2007
Millésime 2006
Millésime 2005
Rosé
Blanc de Noirs Vieilles Vignes

 

Krug

“Esuberanza ed espressione nell’arte della perfezione”

by Alberto Lupetti

Domenica 24 Marzo alle ore 16.00 presso la Sala Gaudì al piano inferiore

Un nome mitico per gli appassionati, ma anche il grande pubblico lo associa idealmente a un’espressione di assoluta eccellenza quando si parla di champagne. Ecco Krug, la maison fondata da un uomo di eccezionale talento che aveva una visione unica dello champagne. Da oltre 150 anni questa visione si tramanda di padre in figlio senza rinnegare la propria personalità unica degli champagne, nonostante la gamma si sia arricchita via via di nuove etichette, che hanno affiancato, ma mai soverchiato, la Grande Cuvée, il simbolo, l’essenza, la massima espressione di Krug.

in degustazione:

Grande Cuvée 166ème
Grande Cuvée 164ème
Grande Cuvée 161ème
Millésime 2004
Clos du Mesnil 2002
Rosé

 

Champagne e Ossidazione

“Tre differenti stili ossidativi dello Champagne”

by Manlio Giustiniani

Lunedi 25 Marzo alle ore 12.00 presso la Sala Gaudì al piano inferiore

Lo Stile ossidativo negli Champagne è il risultato della vinificazione di un vino che ha subito un contatto con l’ossigeno, modificandolo di conseguenza al momento della degustazione. Durante la fase olfattiva gli aromi primari lasciano spazio a note più marcate di speziatura, di frutta secca e durante la fase gusto-olfattiva, diminuendo la freschezza, lo champagne acquisisce maggiore struttura e complessità. In questa Masterclass si scopriranno gli stili di ossidazione di differenti vigneron.

in degustazione:

Gatinois Réserve Grand Cru
Couche Chloé Nature

Couche Réserve Intemporelle Nature
Mouzon Leoroux L’Ascendant Solera Extra Brut Grand Cru
Dehours Trio S

Sadi Malot Zéro Liqueur Nature Premier Cru

 

Perrier-Jouët Belle Epoque

“Belle Epoque, la perfetta espressione di uno stile”

by Vania Valentini, Alberto Lupetti e Leo Damiani

Lunedi 25 Marzo alle ore 14.00 presso la Sala Gaudì al piano inferiore

Simbolo di eleganza, ma anche di eccellenza sin dalla sua fondazione, Perrier-Jouët è oggi universalmente conosciuta per la sua cuvée de prestige, la Belle Èpoque, con la bottiglia decorata che è diventata più di un emblema, a dispetto del fatto che questo champagne sia nato solo una cinquantina di anni fa. La masterclass indagherà la storia di questo raffinato champagne (e della stessa maison), ma anche la sua espressione in alcune annate particolarmente significative, in degustazione verticale.

In degustazione:

Blanc de Blancs
Belle Epoque 2011
Belle Epoque 2008
Belle Epoque 2007
Belle Epoque 2004

 

Andrè Beaufort

“Andrè Beaufort: un elogio ad una personalità unica”

by Ivano Antonini

Lunedi 25 Marzo alle ore 16.00 presso la Sala Gaudì al piano inferiore

La champagne è fatta di maisons e di vignerons, tra questi ci sono personaggi che hanno una filosofia anticonformista come stile di vita e di produzione. Gli spiriti liberi, tra cui André Beaufort. La sua filosofia di fare vino va oltre il “semplice” concetto di champagne. I suoi sono vini di grande personalità, dalla forte impronta territoriale: le bollicine potrebbero essere un “optional”, emozioni di uno spirito libero, originali e uniche.

in degustazione:

Reserve Grand Cru
Blanc de Blancs millésime 2014
Grand Cru millésime 2003
Grand Cru millésime 1996
Rosé Grand Cru
Demi-sec Grand Cru millésime 2010

 

 

info e programma

winetastingvarese.it