JAMES’ TASTING: MECZAN PINOT NERO 2017 J.HOFSTÄTTER

Ci sono cantine vinicole che s’identificano idealmente con il territorio di produzione. Hofstätter è la sublimazione di questo concetto: qualità e identità assoluta in ogni etichetta, con i suoi grandi Blauburgunder a risplendere di luce propria quali esempi di come si possa produrre un grande Pinot Nero a partire da tradizione, vigna, sensibilità e capacità tecnica. I vigneti di Mazzon probabilmente hanno scritto la storia del Pinot Nero in Italia e Martin Foradori è il “profeta” di questo strepitoso angolo di Alto Adige.

 

James’ Tasting

Meczan Pinot Nero 2017 J.Hofstätter

93/100

Il Meczan è il primo approccio per comprendere l’olimpo dei Pinot Neri firmati da Martin. L’aroma colpisce e conquista per un’identità unica. Non siamo di fronte a un Pinot Nero “abituale”, qui c’è personalità e carattere: erbaceo all’attacco, poi leggero fumé, terra e sottobosco, di notevole eleganza. Si apre quindi ai piccoli frutti rossi e alla loro freschezza in un vortice vigoroso di profumi in cui svetta anche la resina di pino, che ci ricorda la terra da cui nasce questo splendido vino. E’ espressivo e catartico, più lo indaghi, più ti convinci di essere lì, tra le vallate e gli altopiani del Südtirol. Al palato medesime le sensazioni: è terroir, netto, vivido e iconico. L’assaggio è vellutato, verticale e profondo, di mirabile equilibrio e leggerezza.

 

hofstatter.com