“BLEISTÄTTER MOOR”, SLOW TRAIL IN CARINZIA

Sin dal primo passo con cui si inizia a percorrere un itinerario “Slow Trail”, nuovo progetto escursionistico della Carinzia, la mente si libera e i pensieri si allontanano per far spazio alla sola e unica voglia di intraprendere questa facile e meravigliosa escursione.

Gli amanti della natura e della cultura troveranno davvero irrinunciabile un’escursione lungo l’itinerario del nuovo Slow Trail “Bleistätter Moor” nella regione turistica di Villach Lago di Faak Lago di Ossiach, in Carinzia. Disegnato lungo le sponde dell’Ossiacher See, uno dei principali bacini della zona, un facile percorso permette di assaporare fino in fondo il fascino di questa splendida regione carinziana. Nei mesi estivi, da metà maggio fino a metà ottobre, è disponibile il collegamento diretto in battello tra Ossiach e l’avveniristica casa di pietra “Steinhaus” di Steindorf, capolavoro architettonico di Günther Domenig, punto di partenza e di arrivo dell’itinerario, dove si percepisce nettamente il magico incontro fra la natura e la cultura, l’antico e il moderno.

Lo Slow Trail “Bleistätter Moor” prevede in realtà due itinerari, entrambi lunghi circa 7 chilometri e che prevedono una parte comune. Il primo parte da Steindorf am Ossiacher See e vi ritorna percorrendo un percorso ad anello; il secondo, sempre partendo da Steindorf am Ossiacher See, arriva fino a Ossiach.

La zona palustre di Bleistätter Moor è caratterizzata da un ambiente naturale molto particolare che lascia la mente libera di vagare tra i canneti che sorgono sulle sponde del lago e le cime delle montagne che gli fanno da cornice.

Passeggiando lungo i sentieri lo sguardo fugge lontano e abbraccia l’orizzonte, i polmoni si riempiono d’aria pura e la mente fa scorta di energia positiva. Non mancheranno gli incontri con gli animali e le piante che popolano l’area, caratterizzata da un clima umido che ne denota la natura palustre. Già dopo i primi passi si avvertirà una piacevole sensazione di benessere e l’andamento lento cullerà i passi del proprio cammino. Aria pura, cielo azzurro e acqua scintillante sotto i caldi raggi del sole: tutto contribuisce alla perfetta riuscita di uno scenario unico, come fosse un quadro dipinto da un abile pittore, con gli Ossiacher Tauern e dell’Alpe Gerlitzen sullo sfondo.

Lungo il tracciato dello Slow Trail “Bleistätter Moor” ci si può fermare ad assaporare il profumo della natura che si apre tutto intorno, approfittando anche di particolari installazioni che punteggiano l’itinerario, perfette per una sosta. Basterà chiudere gli occhi e respirare a pieni polmoni per sentirsi subito rigenerati e ricchi di nuova forza ed energia. E sarà davvero suggestivo fermarsi ad ascoltare i suoni provenienti dalla natura circostante: il dialogo sommesso e continuo delle anatre in cerca d’erba lungo la riva del lago, il cammino silenzioso delle cicogne, il volteggiare degli aironi, lo stridio dei gabbiani, senza dimenticare gli altri animali che frequentano l’habitat di questa preziosa area protetta. Lungo lo Slow Trail “Bleistätter Moor” il cambio di prospettiva sorprende sempre. L’itinerario ben segnalato e ben tracciato permette di essere di fronte a vedute sempre nuove. Dopo circa due ore di cammino, a seconda del proprio ritmo, non si può non approfittare per fare un bel tuffo nelle calde acque del lago di Ossiach che secondo la stagione possono raggiungere i 27°C di temperatura.

L’Ossiacher See è un’oasi di pace circondato dalle montagne che il sole estivo riesce ad illuminare regalando cartoline indimenticabili. Il comune di Ossiach, che dà il nome al lago, è adagiato sulla sponda meridionale e vanta un’offerta tale da coniugare pace e relax da un lato, vita all’aria aperta e attività sportiva dall’altro. La cittadina prevede diverse infrastrutture ricettive come hotel, ristoranti, bar, trattorie, dove poter pernottare o sostare per un po’ di riposo, per gustare la tipica cucina carinziana o per ammirare gli splendidi panorami. Assolutamente da non perdere una visita alla storica abbazia di Ossiach con la sua bella chiesa barocca, da alcuni anni rinomato centro culturale che ospita il festival internazionale di musica “Estate Carinziana” ed è sede dell’Accademia Musicale Carinziana.

 

 

Info

www.region-villach.at/it

 

Come arrivare

In treno: ogni giorno collegamenti diretti con le maggiori città italiane (es. Milano, Venezia, Udine, Bologna, Firenze, Roma). Info: www.dbitalia.it e www.obb-italia.com o www.oebb-italia.com.

In auto: per pianificare il viaggio consigliamo di utilizzare il cerca percorsi sul sito ufficiale della regione di Villach www.region-villach.at.