IL “PERCHÉ SEI TU ROMEO”

Entrando al Romeo Hotel gli ospiti vengono accolti niente meno che da Vesuvius opera di Andy Wahrol, uno dei maggior artisti pop del XX secolo.

Vesuvius di Andy Wahrol

Il quadro è l’ultima acquisizione della struttura. Dopo Palladino, Chagall, Mendini, Guttuso, ora anche Warhol “abita” al Romeo.

Da qualsiasi parte si guardi c’è un’opera d’arte che è parte integrante dell’interior e del lifestyle che gli ospiti vivono in ogni momento del loro soggiorno.

L’hotel, cinque stelle lusso, è situato in un edificio del secolo scorso, dove avevano sede gli uffici dell’armatore Achille Lauro, completamente ristrutturato dall’archistar giapponese Kenzo Tange, che l’ha trasformato in un moderno palazzo di cristallo dalla facciata ondulata.

Lobby Fontana

79 tra camere e suite, arredate con mobili di design, alcuni realizzati su misura per l’hotel, e dotate di ogni comfort: lussuosi e comodi letti, macchina per il caffè espresso, impianto stereo, grandi televisori a schermo piatto, oltre alla connessione Wi FI gratuita e al servizio 24 ore su 24.

Un mix di eleganza e modernità, con vista sul mare che spazia dal golfo di Napoli al Vesuvio, oppure sulla città dall’alto di Castel Sant’Elmo fino a Spaccanapoli.

L’hotel è dotato di una piscina a sfioro situata al 9° piano, di una sala fitness di 300 mq con macchinari Technogym e della Dogana del Sale, luxury Spa chiamata così perché situata nello spazio un tempo adibito a dogana e magazzino del sale. 1000 mq con un’area umida con docce emozionali, tre diverse vasche idromassaggio, sauna finlandese e infrarossi, bagno turco, frigidarium, percorso Kneipp e Stanza del Sale.

Dogana del Sale

Oltre a sei cabine per trattamenti benessere viso e corpo, e massaggi tra cui il Lomi Lomi Nui, in grado di eliminare le tensioni fisiche e liberare la mente dalle fonti di stress. L’accesso alla Spa avviene solo su prenotazione, così da garantire la privacy e la tranquillità.

Wellness Suite

Ad arricchire l’offerta le Wellness Room, tutte dedicate al benessere, un open space con sauna a infrarossi, bagno turco, vasca idromassaggio e doccia emozionale.

Chef Salvatore Bianco

Per quanto riguarda la ristorazione il fiore all’occhiello del Romeo Hotel è Il Comandante restaurant, al 10° piano della struttura. Qui non si rimane solo abbagliati dalla vista mozzafiato e dall’ambiente che ricorda quello di un ponte di una nave, ma e soprattutto dai piatti dello chef Salvatore Bianco. Originario di Torre del Greco, dopo numerose esperienze in giro per il mondo, nel 2012 è tornato a casa, prendendo in mano la cucina del ristorante e ottenendo, in pochi mesi, il tanto ambito riconoscimento: la stella Michelin che, dopo 7 anni, brilla ancora.

Risotto Il Mare a Milano

La sua è una cucina che si rifà alle tradizioni partenope con i suoi sapori e colori, ma mixata con ingredienti di altre culture e territori, soprattutto orientali.

Rana Pescatrice

Alcuni dei suoi piatti signature: Rana Pescatrice: coda, fegato, guancia; Assoluto di Gambero 2.0; Risotto il Mare a Milano e il Ragù 9850 (la distanza in chilometri tra Napoli e Tokyo) il primo ragù senza carne, grazie a un trucco giapponese studiato e proposto dallo chef Salvatore Bianco che afferma: “Sono i piccoli dettagli che scindo da ogni sapore e da cui inizio una ricerca profonda di ogni elemento che compone il sapore di un ingrediente”. Il segreto è proprio questo: cercare nel mondo i sapori che, assemblati sapientemente, ricercano quello originale, pensato per chi non può o non vuole mangiare alcuni ingredienti, come, nel caso del ragù, la carne.

Beluga Bistrot & Terrace

Più informale, ma sempre elegante il Beluga Bistrot & Terrace, situato al 9° piano dell’hotel, dove viene servita la prima colazione a buffet ed aperto per pranzo e cena con un’offerta di prelibatezze mediterranee, oltre ad insalate, sandwich e anche pizze. Il Bar 9850 situato nella lobby, caratterizzato da un bancone in marmo arabescato, da un décor raffinato e da installazioni artistiche di prestigio, invece è il luogo ideale per gustare un aperitivo, un distillato o un amaro, bere un semplice caffè o una coppa di champagne abbinata a sfiziosi appetizers.

 

 

romeohotel.it