GÜNTHER ROHREGGER, IL GELATO “GOURMET”

Il gelato di Günther Rohregger non è il classico gelato, ma un vero prodotto gourmet. In questi giorni sta festeggiando i suoi primi 7 anni di attività di successo con tre locali, tutti situati nel centro storico di Roma, tra Campo de’ Fiori e Piazza di Spagna: Punto Gelato in Via Dei Pettinari e in Piazza Sant’Eustachio e The Taste Gelato in Via dei Due Macelli.

Günther Rohregger

Tuttavia la filosofia di Günther è molto semplice: nasce dall’amore per la natura che lo porta a utilizzare sempre prodotti naturali e biologici, rispettando il ciclo stagionale.

Punto Gelato, Via dei Pettinari

Il suo obiettivo è creare un prodotto che lasci il ricordo al palato, che faccia tornare indietro nel tempo e che faccia ricordare quei gusti che oramai è difficile trovare. Il suo gelato è fatto di materie prime d’eccellenza come il cioccolato Domori, le nocciole del Piemonte, il pepe rosa del Madagascar, il latte Bio, la frutta rigorosamente italiana e l’acqua Plose.

Gelato al Pino Mugo

E così che, iniziando dall’acqua e passando per il cioccolato selezionato o le spezie più rinomate, il gelato diventa un prodotto gourmet realizzato con le migliori tecniche e tutta la passione per un lavoro che è ricerca, tecnica e filosofia di gusto.

I gelati al cioccolato

Tra le prelibatezze che troviamo nei suoi negozi non mancano le specialità, oramai classiche, come Himamello con caramello al sale di Himalaya e mascarpone, Latte di bufala e pepe rosa del Madagascar, Malaga, Pino Mugo delle Dolomiti e molti gusti a base di frutta di stagione, ma il vero punto di forza di Gunther è il cioccolato, di cui è appassionato in modo smisurato e al quale dedica parecchio tempo tra le ricerche e le prove. Ci siamo abituati che il gelato al cioccolato può essere di tre tipi: fondente, al latte e bianco, con qualche variante come la stracciatella oppure al gusto bacio perugina.

Punto Gelato, Piazza S. Eustachio

Invece nelle gelaterie di Günther attualmente si possono degustare fino a 16 tipi di gelato al cioccolato, e verrebbe quasi da aggiungere “dolce e un po’ salato” perché le varietà sono tante e decisamente diverse tra loro. Solo per fare qualche esempio: Cioccolato Vidama dell’Africa, pieno e avvolgente, Extra Fondente Morogoro 100%, intenso e setoso, Fondente con gruè di cacao della Tanzania che fa un piacevolissimo croc sotto i denti, Cioccolato Domori Apurimac del Perù con le note tostate del caffè oppure Fondente Sambirano 100% gran cru del Madagascar delicatamente speziato. Ogni gusto ha le sue caratteristiche ben marcate, ed è sorprendente quante sfumature può offrire il cioccolato anche in veste di gelato.

Cioccolato al latte

Non mancano, ovviamente, i gusti arricchiti: Cioccolato fondente sambirano con salsa al mango che dona l’acidità e la dolcezza, Gianduiotto cremoso, Fondente all’olio di peperoncino Muraglia che pizzica piacevolmente il palato e lo pulisce nello stesso tempo, Blue Chocolate, ovvero fondente e gorgonzola, incredibilmente armonioso, oppure quello prettamente estivo, Fondente Piperetto, fatto con il liquore di amaretto e menta, e che fa ricordare quei famosi cioccolatini ripieni nelle scatole verdi.

Gelati alla frutta

Il bello del suo gelato non sta solo nel gusto e nella cremosità, ma che lascia la bocca incredibilmente pulita e fresca, senza quella fastidiosa patina di grasso che a volte capita di sperimentare, ed è dolce al punto giusto, senza esagerare né esasperare il palato.

The Taste Gelato in Via dei Due Macelli

Anche la storia di Günther Rohregger, esattamente come il suo gelato, è particolare: nato in Alto Adige, da giovanissimo inizia a lavorare, approcciando diversi mestieri. Da abile falegname si dedica successivamente allo sci, diventando così insegnante di questo sport invernale. E’ proprio sulle piste innevate che avviene la svolta decisiva, quando incontra l’amore della sua vita e lo segue fino a Roma. Ed è così che Günther comincia una nuova avventura con la sua ragazza, che si rivelerà la sua vera vocazione: il gelato. Lo si capisce quando parla delle sue creazioni: gli si illuminano gli occhi, e quando racconta delle notti di prove per affinare il gusto nuovo, non c’è dubbio, è l’amore vero.

Günther Rohregger

Oltre a portare avanti le sue gelaterie, Günther Rohregger partecipa a svariate manifestazioni enogastronomiche romane e non solo, collabora con alcuni ristoranti gourmet, creando i gusti “su misura” e, addirittura, il suo gelato viene servito dall’Ambasciata Francese di Roma in occasione della Festa Nazionale del 14 luglio.

 

gunthergelatoitaliano.com